K1 la storia

Nato nel 1993 da un idea di Ishi Sensei, inventore dello stile Seidokan Karate,
derivato dal celebre Kyokushinkai Karate di Mas Oyama Sensei, il K-1 offre l’opportunità ai pesi supermassimi di tutto il mondo e di ogni stile di combattimento di affrontarsi in un torneo ad eliminazione diretta in cui il vincitore si aggiudica una cifra straordinaria che ogni anno è aumentata fino ad arrivare ai 250.000 dollari più 30.000 dollari dati a ogni atleta giuntoalla finale di Tokyo. In lire italiane sono più di 60 milioni per ogni partecipante e più di 560 milioni per il vincitore. Cifre da capogiro per le nostrediscipline a cui si aggiungono i contratti pubblicitari delle aziende nipponiche per tutti i finalisti .
Ma accedere al torneo in Giappone non è facile, bisogna superare la K-1 elimination, che consiste in un torneo di selezione organizzata dai migliori promoters al mondo nelle diverse aree geografiche.
Il primo fu in Svizzera per il centro Europa. Poi fu l’Inghilterra solo per Irlanda, Scozia e Gran Bretagna, a cui seguì la Bielorussia per la C.I.S., l’Olanda e la Danimarca per il nord Europa.E ora è la volta dell’Italia per il bacino del mediterraneo e l’appuntamento sarà sabato 21 Aprile al Palavobis di Milano dove il K-1 elimination sarà parte del programma di OKTAGON che si chiamerà quindi: OKTAGON k-1 ELIMINATION

I CAMPIONI DEL K-1

Dal ’93 ad oggi il Torneo più ricco del mondo ha laureato i migliori pesi supermassimi del mondo ed ecco i nomi dei re del ring:

1993 Branco Cikatic (CRO)

1994 Peter Aerts (NL)

1995 Peter Aerts (NL)

1996 Andy Hug (CH)

1997 Ernesto Hoost (NL)

1998 Peter Aerts (NL)

1999 Ernesto Hoost (NL)

2000 Ernesto Hoost (NL)

2001 Mark Hunt

2002 Ernesto Hoost (NL)........... articolo 2002

Torna