1° Torneo di boxe (il K1 giapponese insegna) BY sM

Tutto in una notte tre round da 3' a tenere i conti sara' un pc

Le regole si parte dai quarti di finale. Si combatte sulla distanza dei tre round da tre minuti ciascuno.Il risultato di ogni incontro non figurerà sul record dei pugili. Organizzatore Cedrik Kushner

Tabellone:

Derrik Jefferson
Ray Austin
Jeremy Williams
Anthony Thompson
Gerald Nobles
Maurice Thompson
Tim Witherspoon
Paolo vidoz

La commissione medica non vuole concedere il nullaosta al goriziano per il torneo di Atlantic City: non si può combattere più di un match a serata.
NEW YORK, 26 novembre 2002 - La commissione medica della federboxe italiana non vuole concedere il nullaosta a Paolo Vidoz per combattere nel torneo di sabato 30 novembre ad Atlantic City. Dice che il regolamento parla chiaro: un pugile non può salire sul ring più di una volta nella stessa serata. Invece ad Atlantic City, Vidoz, dovesse raggiungere la finale dopo aver superato i primi due turni, potrebbe combattere fino al massimo di tre match. Dice Vidoz: "Dovessi arrivare alla finale disputerei tre incontri, ma sono al massimo dei tre round e dunque, se sommiamo le riprese non arriverei neppure a disputare un match intero (quando non c’è un titolo in palio si combatte sui 10 round, ndr)". "E poi - continua il pugile goriziano - non capisco perché me lo dicono soltanto cinque giorni prima del torneo. Ora come faccio? Mica posso tirarmi indietro all’ultimo momento. Ho preso accordi precisi. Chi poteva pensare che una semplice esibizione potesse portare a un provvedimento del genere?". Paolo Vidoz ha la licenza americana e può dunque salire sul ring di Atlantic City senza problemi. Rischierebbe invece di incorrere in una sanzione da parte della federazione italiana.