Laila Ali conserva il titolo by Sm

La corona mondiale dei supermedi è ancora sua dopo l'incontro con Valerie MahfoodLas Vegas 9 novembre 2002Laila Ali, figlia del leggendario Muhammad Ali, ha conservato venerdì sera a Las Vegas la corona mondiale dei supermedi battendo per sospensione del match alla ottava ripresa la sfidante Valerie Mahfood.La figlia di Ali - in reggiseno e pantaloncini bianchi - ha dominato fin dal primo secondo il match investendo l'avversaria con una raffica di colpi, spesso molto precisi.Tra le due avversarie non correva buon sangue. Laila aveva promesso di "farla pagare cara" alla Mahfood. Ha mantenuto l'impegno.La campionessa del mondo, giunta alla tredicesima vittoria consecutiva (dieci per ko), ha disputato sul ring del Casinò Stratosphere di Las Vegas il miglior combattimento della sua carriera. La sventurata Mahfood - capelli viola punk e pantaloncini color tuta mimetica - ha cominciato a sanguinare dal naso alla quinta ripresa. Dopo 1'14" dall'inizio della ottava ripresa l'arbitro ha giudicato eccessiva la punizione inflitta dalla Ali all'avversaria ed ha sospeso l'incontro dopo una serie di colpi al volto incassati dalla Mahfood (che era riuscita comunque a restare in piedi).L'intervento dell'arbitro ha suscitato le proteste di entrambe le contendenti. Laila Ali avrebbe voluto punire ulteriormente la 'nemica', mentre la Mahfood sperava di poter terminare in piedi il match."Non sono mai contenta dei miei combattimenti, ma ogni volta imparo qualcosa e miglioro - ha detto la Ali dopo la vittoria - non è solo una questione genetica: mi alleno duramente ogni giorno in palestra".