Intervista Laura Skinner.

Laura è una delle migliori lottattrici del mondo ed
ora campionessa mondiale ISKA. Lei ora risiede nel
Qeensland australia ed è allenata dal team ultimate.
Lei combatterà CHIUNQUE nel suo peso.

Cosa ti ha fatto prendere la strada della muay thai?
Ho iniziato per imparare un po' di difesa personale.

Allora da quant'è che ti alleni?
Mi alleno e combatto da 8 anni. Tutto è cominciato nel 94

Il tuo 1° combattimento?
Ottobre 1994 kickboxing 3x2 contro Tammy Flentjar.
Ricordo che mi calciò alle gambe qualche volta e non
jo potuto camminare per 3 giorni. Ne è valso la pena
proprio per vincere!!

Hai combattuto anche nella boxe, quale preferisci?
Ambedue... ma quando ero a Las Vegas mi sono fatta
male ad una spalla e fu la fine della mia carriera
nella boxe. Non riesco a fare + di 5 round di
pugilato.

Tu hai un buon record di ko che ne dici?
Quando combatto mi piace essere aggressiva,
intimidatrice, forte, dura e veloce. Questa è la
ragione dei miei ko.

Puoi dirci del tuo combattimento con la campionessa
giapponese Aya Mitsui imbattuta fino a quel momento?

Anch'io ero imbattuta una volta 8-0, tutti possiamo
perdere ecco che cosa pensai. Aya era una ragazza
fortissima con un maledeto high-kick !! Mi sarebbe
piaciuto fare il ritorno ma.. non capitò mai.

Hai incontrato anche Noriki Yoshizawa? Chi altra dal
giappone?

Noriki e Aya sono le uniche giapponesi. Mi sarebbe
piaciuto combattere con Naoko Kumagai e Sachiyo
Shibata.

Come hai vinto il tuo titolo mondiale ISKA?
Ho combattuto Noriki Yoshizawa a Darwin Australia in
agosto 00 5x2 ISKA pesi leggeri. Era stato un bel
combattimento che aveva durato fin alla fine. Come
tutte le giapponesi calciava molto forte alle gambe e
al corpo. Dopo la gara avevo dei bei lividi!!!

Qual'è stato il tuo combattimento + duro?
A Las Vegas con Lisa Foster di pugilato. Stavo
perdendo di brutto la mia faccia era un casino, sangue
dappertutto. In qualche modo ho imbroccato qualche
buon colpo al corpo nel 3° round ed è tutto finito,
grazie a Dio. Lisa ora è campionessa di boxe!! Sharon
Anyos fu l'incontro di Thai + duro, era così grossa e
forte. Questa è una delle mie sconfitte.

Altri incontri di rilievo nella memoria?
Il mio 3° incontro: facevo sottoclue a qualche
importante incontro di boxe. C'erano 3000 persone. Ad
oggi è ancora una delle maggiori folle di fronte alle
quali abbia mai combattuto. La + grande è stata al
Tokyodome in giappone.

Hai dovuto perdere peso per gli ultimi incontri?
Direi proprio di no. Il mio ultimo incontro era per i
56 kg contro Julie Wood. Ero sicura che quella sarebbe
stata ll'occasione migliore per mangiare tutto ciò che
volevo!!! Pesavo 55.8 e non mi piaceva proprio. Julie
è forte a quel peso e mi ha rotto il naso al 1° round.

Chi ti piacerebbe combattere al di fuori delle
giapponesi?

Penso soprattutto l'olandese Illonka Elmont. Si dice
che abbia avuto qualche buona mossa ultimamente. Mi
piacerebbe anche Lisa Houghton-Smith. Chiunque sia al
peso di 51kg, non sono noiosa.

Ed australiane?
Ci sono molte atlete valide qui in Australia. Amy
Birch, Holly Fernley, Julie Livet, Joanne Falzon,
Shannon Beaver, Louise O'Donnell ed altre ancora.

Che ne pensi delle superstizioni Thailamdesi sulle
donne sul ring?

Non le capisco, fino a quando potremo combattere li
sarò felice.

I tuoi piani per il futuro?
Sarò al mondiale WMTC a Bangkok alla fine di Luglio.
Farò anche il ritorno con Julie Wood a 53kg in Nuova
Zelanda alla fine dell'anno.

C'è qualcosa che vorresti dire in chiusura?
Grazie Dan per avermi voluto intervistare.

in collaborazione con www.Muaythaionline.net Traduzione a cura di Achille Campagna