CAMPIONATO DEL MONDO WMC - IFMA IN THAILANDIA - 2 MEDAGLIE DI BRONZO
PER L'ITAL MUAY THAI


18 LUGLIO

Ritrovo di tutte le squadre al SC PARK HOTEL OLTRE 50 nazioni
presenti,per un totale di 500 atleti e circa 200 tra arbitri coacth e
team menager.
Subito le visite mediche e il peso,ai quali seguivano gli accoppiamenti dei macth.

19 LUGLIO

l'ITALIA VEDE SUBITO schierato uno dei suoi migliori atleti,nella
cat.71kg Gianpaolo Faelli contro l'atleta francese gia vincitore della
coppa del mondo nel 2000,senza nessun timore reverenziale Faelli si
immerge a testa bassa nella 1°ripresa che lo vede un po fermo sulle
gambe,ma ben lucido a rispondere agli attacchi del francese.
La 2°ripresa è nettamente a favore di Faelli nella 3°ripresa i 2 si
equivalgono nella4°Gianpaolo sfodera il suo repertorio di calci girati e gomitate.le quali vanno+ volte a segno ma il francese nonostante un vistoso ematoma sulla gamba provocato dai potenti low kick di
Gianpaolo risponde colpo su colpo risultando cosi alla fine vincitore con un minimo di scarto grande prova di carattere di Gianpaolo.

20 LUGLIO


Oggi la nazionale Italiana schiera una delle sue atlete femminili cat.54kg Bini Lucia che dovrà sfidare l aborigena della Nuova
Zelanda,altri abbinamenti: Desirelli cat 75kg classe a contro la Cecoslovacchia,Capponi cat 75kg classe b contro Danimarca e Biffi
Sabrina cat 51kg contro Mexico.

Alla prossima sperando in grandi vittorie.

Non dimenticando la fastosa cerimonia di apertura con la presenza della principessa thailandese e delle massime autorità sportive e
politiche della thailandia rimarcando ancora cosi una volta la grande importanza dell IFMA WMC uniche federazioni riconosciute in
thailandia.

Dopo circa un ora dopo il peso,Lucia manifestava i primi sintomi di influenza con circa 39 di febbre e brividi,ormai la speranza che
combattesse erano ai limiti visto che l'incontro era previsto per le ore 14:00 al Mall 1 super centro commerciale con ben 7 piani e proprio al 7 piano vi è lo stadio,che può contenere oltre 5.000 persone vi lascio immaginare il resto.

Comunque provavamo lo stesso ad esserci.

Ore 14:00 L'inizio del macth.

Non ce storia nonostante i 39°di febbre Lucia ridicolizza l'impotente aborigena Neo Zelandese,subissandola di calci e ginocchiate vince per verdetto unanime e passa alle semi finali contro la favorita Australiana "Birch" che oggi solo in 3 riprese si è sbarazzata
dell'atleta tailandese con una perfetta serie di ginocchiate e gomiti.

 

21 LUGLIO ore 8:00 bangkok
Bangkok ore 8:00 peso atleti:

Dopo un allenamento mattutino,sveglia alle 5:30, con corsa e vuoto, e con l'allenamento ai pao, alle8:30 ci aspetta il peso dei nostri 3 atleti che combatteranno oggi: Biffi Sabrina 50kg, Desirelli Simone 75kg classe A, Capponi Giuliano 75kg classe B.

Peso centrato!!!

Ore 14:00 fight!!!

Speriamo in bene comunque vada.(noi ci siamo).Ore 13:00 partenza per lo stadio Biffi Sabrina 51kg, sarà la prima a
salire sul ring.

Prima ripresa di studio dove si intuisce subito che la Messicana è molto forte di braccia,seconda ripresa Sabrina subisce non senza
reagire agli attacchi di braccia della Messicana.

Terza ripresa Sabrina comincia ad accorciare la distanza in clinch Quarta ripresa Sabrina in clinch subissa di ginocchiate la Messicana ma purtroppo per un conteggio inesistente (a Sabrina gli si era girato
il caschetto e richiamava l'attenzione dell'arbitro che non capiva) che immediatamente riprendeva a grande sprono.

L'incontro Purtroppo per colpa di questo arbitro non competente Sabrina veniva data perdente.

75 kg

2°incontro,per Capponi che subito alla 1° ripresa partiva con una micidiale scarica di low kick,terminata con un tremando
sinistro,destro,che mandava il Danese al tappeto,in meno di 30 secondi ,grande prova!!

3°incontro Desirelli Simone 75kg VS Cecoslovacchia,

Simone dopo una prima ripresa opaca si faceva sentire nella seconda con una buona serie di middle kick che comunque venivano
ribattuti,colpo su colpo dal Ceco,Simone ancora un pò duro sulle gambe,per l'affaticamento,della mattinata di allenamento.

3^ ripresa Simone da segni di risvegli centrando più volte con sinistro destro l'avversario.

4^ ripresa tutta in avanti per Simone che comunque non riesce ad accumulare abbastanza punti persi nella 1 e 2 ripresa vince il Ceco.

Grandissima prova di tutta la squadra che comunque nonostante le 2 sconfitte ha saputo tenere a testa alta il ring morale comunque ancora molto alto!!

22 LUGLIO

In questo giorno sono chiamati a combattere Capponi e Lucia Bini che si trova di fronte la bravissima australiana. Purtroppo Lucia, a causa di dolori alla tibia riportati nell'incontro nel giorno prima, dovrà abbandonare l'incontro ottenendo però la prima medaglia di bronzo italiana.

ore 18:30 - Capponi fa il suo ingresso sul ring un pò affaticato perchè in mattinata aveva dovuto perdere 3 Kg. per rientrare nel peso.
Inizia comunque il match con l'aggressività che lo caratterizza colpendo più volte le gambe dell'avversario iraniano. Nella seconda
ripresa Giuliano è un pò fermo e l'iraniano ne approfitta sferrando potenti ginocchiate prontamente riconsegnate al mittente da Giuliano.
L'incontro inaspettatamente viene interrotto dall'arbitro senza alcun apparente motivo. Il pubblico fischia ripetutamente per alcuni motivi
e la squadra italiana cerca spiegazioni dall'arbitro. Il match è stato
interrotto perchè a vista dell'arbitro Capponi aveva subito un attacco
senza rispondere. Con grande sorpresa e delusione la vittoria viene
assegnata all'iraniano. Per Capponi resta comunque la medaglia di
bronzo.

23 LUGLIO

Finalmente una giornata di riposo dove si organizza una gita al crocodile farm

24 LUGLIO

Tutte le finali vengono terminate eccetto quella dei 54 Kg. femminili e dei 54 Kg. maschili

25 LUGLIO

Parata finale

Oltre 50 nazioni in parata alla presenza della principessa di Thailandia, esibizioni di krabi krabong e muay thia exercise,
completamento delle finali dove nei 54 Kg. femminili si svolgeva la finale tra l'australiana e la finlandese; niente di particolare per
l'australiana che comunque batte la finlandese ai punti. Nell'altra finale 54 Kg. spettacolare match tra un thailandese e un ucraino che vedeva la vittoria di quest'ultimo.

Le ultime premiazioni venivano fatte dalla principessa in persona che premiava anche Lucia Bini.

La Thailandia vinceva come migliore squadra classe A seguita dall'ucraina che aveva portato oltre 10 atleti con un gran seguito di
fans. Prima classificata della classe B è l'Iran con un team di oltre 10 atleti. La nazionale italiana si classificava al 10° posto su 50
nazioni partecipanti con 5 atleti e 2 medaglie di bronzo. Buon risultato pensando che al team italiano mancavano 3 atleti di punta
che per motivi di salute non hanno potuto aggregarsi al resto del team.

Oltre a confermare i campionati europei 2002 in Francia e i mondiali 2003 in Kazakistan, ecco la grande notizia:

gli europei 2004 avranno
luogo in Italia.

Davide Carlot

www.boxethai.it