Utile o inutile? di Gian Paolo

Spesso, parlando con altri praticanti (soprattutto di stili "tradizionali"), ci si chiede se questi tornei siano "veri" o "falsi", se tutto ciò sia la dimostrazione della potenza del Business oppure una grande promozione per atleti che cercano meri ed illusori successi.
In realtà, c'è ancora una folta schiera che crede che questi tornei appartengono alla famiglia - peraltro rispettabilissima - della W.W.F. (World Wrestling Federation). Quella in cui a parteciparvi ci sono personaggi come Hulk Hogan ( ma c'è ancora o non mi sono più aggiornato dagli anni '80? ) tanto per intenderci.
Niente di tutto questo: le competizioni NHB (No Holds Barred) sono ideate per essere "vere" e rispondere a quesiti di stile ed efficacia; gli atleti sono veri, e sempre più spesso vi partecipano personaggi che hanno avuto, ed hanno tutt'ora, notevoli affermazioni in campo Nazionale ed Internazionale.

Certo, non tutti questi tornei mantengono un livello tecnico elevato, come non tutti gli atleti che vi partecipano sono preparati. Probabilmente esisterà anche qualche incontro "dubbio", ma l'essenza di questi tornei non cambia: disputare un incontro determinato con poche regole dove solo un'atleta possa risultare vincitore.

Non discuto se tal torneo è bello o brutto, se il nome dello stesso è simpatico o meno, se circolano tanti soldi, a me piace pensare che sono utili! Si, utili!
Pensate per quanto tempo ci si è chiesti quale stile fosse il migliore, il più efficace, il più immediato, ma a tutti questi quesiti non potevamo aver risposta se non passando per il mito che certi personaggi hanno creato, e le false informazioni che oramai (a stento devo dire) si aggirano nel mondo della Arti Marziali. Incontri clandestini, stili segreti e micidiali, Maestri imbattibili e misteriosi.........

Oggi ci viene offerta una grande opportunità: poter vedere e studiare questi tornei dove si misurano combattenti preparati ed appartenenti a stili con caratteristiche completamente diverse tra loro. Questo è utilissimo!
Degli atleti stanno facendo un "lavoro" dove tutti possono attingere informazioni preziose ed utili: separare ciò che funziona da ciò che non funziona. E lo stanno facendo per tutto il mondo delle Arti Marziali....nessuno escluso.

offerto da: