<%@LANGUAGE = VBScript%> palestre bologna bologna bolognesi

1 gennaio 2008
Cerca nel sito 
Vai al catalogo prodotti
Home page
Vuoi un sito?
Affitasi ring
Collabora
Pubblicità
@ Commerce

Home >Articoli pubblicati >Boxe Maccheroni

Numero di utenti collegati a Megathai: clicca

   

 
 
 
 

La Grande Boxe

ILa Gary Shaw Productions e la Thompson Boxing Promotions hanno presentato l’imbattuto peso gallo Yonnhy Perez , residente a Santa Fe Springs in California ed originario di Cartagena, Colombia, ( 14 vittorie di cui 11 prima del limite) che da parte sua non ha certo preparato una bella accoglienza ad Alexander Federov che, visitava gli USA per la prima volta. Perez ha dominato i primi tre rounds prima di chiudere il match al 4° round davanti a circa 1600 spettatori convenuti nella Omega Products International di Corona California. Perez si è piazzato al centro del ring cercando la strada per infilare il suo destro al capo di Federov. Federov è cascato nella trappola ed ha cominciato a subire ed è arretrato. Nel 4° round, Perez attacca decisamente e colpisce il russo con una combinazione di tre colpi che chiude con un sinistro che manda il russo sulle corde senza difesa. Perz si appresta a chiudere il match quando l’arbitro tempestivamente decide di chiudere il combattimento. Perez, è stato membro della nazionale colombiana ed ha un record di circa 240 matches da dilettante. Nei superpiuma Mickey Bey (9 vittorie) ha battuto per kot al 2° round Gastulo Gonzalez del Guatemala. L’olimpico USA del 2004 ha iniziato veloce ponendsi dietro un solido jab. Nel secondo round Bey con un sinistro d’incontro mette al tappeto Gonzales che coraggiosamente si rialza, ma poco dopo un destro di Bey lo mette di nuovo a terra. Gonzalez di nuovo si rialza, ma l’arbitro interrom,pe il match divenuto ormai impari. In un’autentica guerra, il supermosca messicano Luis Maldonado (37 vittorie di cui 28 prima del limite, una sconfitta ed un pari) ha battuto in 12 durissime riprese Sergio Espinoza (14 vittorie, 4 sconfitte ed un pari). Era un match valevole come eliminatoria IBF e Maldonado ha finito con almeno tre tagli agli occhi. Match come dicevamo molto combattuto con Espinoza che ha avuto i suoi momenti, ma con Maldonado che ha potato a segno i colpi più efficaci. Intanto però, Espinoza, che aveva cominciato molto forte, comincia progressivamente a calare con il passare delle riprese."So di aver vinto questo match!”, ha detto al termine dell’incontro Espinoza, ma o giudici l’hanno pensata diversamente ed hanno assegnato la vittoria a Maldonado con il seguente punteggio : 115-113, 115-113 ed un eccessivo 119-109. Nei pesi massimi, Donnell Holmes (28 vittorie di cui 24 prima del limite e 2 pari) ha battuto con decisione controversa il “tosto” Billy Zumbrun. Zumbrun ha controllato i rounds iniziali, attaccando il più alto Holmes che non utiizzando i,l jab subivaml’azione del rivale. Solo nel 3° roound Holmes trovava la strada per piazzare il suo jab e cistringere il rivakle ad arretrare. Il sesto round è il migliore, con Holmes che costringe Zumbrun a mettere il ginocchio a terra. Questi si rialza ed a sua volta sorprende l’avversario con un pesante destro.Negli ultimi due rounds i sue pugili si concedono una pausa. Alla fine.One judge scored the bout 77-74 for Zumbrun, while the remaining two judges scored the bout 76-75, abbiamo un giudice che sancisce un 77 a 74 oer Zumbrun e due che “vedono” vincere Holmes per 78 a 74. Nei supermosca Oscar Andrade (36 vittorie, 28 sconfitte e 2 pari) e Victor Proa (14 vittorie di cui 10 prima del limite ed un pari) hanno pareggiato in 8 rounds.Un match molto competitivo tra il veterano Andrade ed il debuttante negli USA, il messicano Proa. Dopo aver fatto accusare Proa nel primo round, Andrade ha cominciato a subire l’azione di questi in alcuni rounds. Con il passare dei rounds però Andrade prendeva coscienza delle sue capacità e diventava sempre più efficace. Alla fine , match molto equilibrato con parecchi rounds di difficile decifrazione. (Un giudice ha visto un 79-73 per Andrade mentre gli altri due hanno visto un 76-76 per entrambi). A nostro giudizio forse c’erano un paio di punti per Andrade. Esaltante esibizione nei pesi massimi, del tongano Bowie Tupou (11 vittorie di cui 9 prima del limite) ex giocatore di rugby australiano che trasferitosi negli USA per attirare l’attenzione delle massime sigle organizzative americane, ha battuto per knockout al secondo round Harvey Jolley (6 vittorie, 6 sconfitte e un pari) in un match previsto sulle sei riprese. Dopo aver subito un punto di penalizzazione per colpo basso nel secondo round, Toupou si è avventato sull’avversario sparandogli addosso una serie di colpi culminati con un gancio sinistro al corpo che ha costretto Jolley a mettere il ginocchio a terra ed ad attendere l’out dell’arbitro Jose Cobian a 2:37 dello stesso round.


   
 
 
Megathai online
   
Iscriviti nella piu' grande comunita' di sport da contatto!
Iscriviti sms >
Iscriviti e-mail>
   

Articoli storici

 

© Copyright Megathai 2005 -2009