<%@LANGUAGE = VBScript%> palestre bologna bologna bolognesi

03 gennaio 2008
Cerca nel sito 
Vai al catalogo prodotti
Home page
Vuoi un sito?
Affitasi ring
Collabora
Pubblicità
@ Commerce

Home >Articoli pubblicati >Boxe Maccheroni

Numero di utenti collegati a Megathai: clicca

   

 
 
 
 

La Grande Boxe

Non ci sono più discussioni , il gallese di origine italiana Joe Calzaghe (35 anni, 44 vittorie di cui 32 prima del limite ) è sicuramente il vero campione del mondo dei supermedi. Imbattuto, Calzaghe che già deteneva il titolo WBO dei supermedi ha aggiunto alla collezione anche quelli della WBA e del WBC battendo il forte danese Mikkel Kessler (28 anni , 39 vittorie di cui 29 prima del limite ). La decisione ai punti e con giudizio unanime è avvenuta davanti a circa 50.000 spettatori nel Millennium Stadium di Cardiff nel Galles. Il gallese ha preso in mano il match fin dall’inizio , ma entrambi si sono subito rivelati precisi e costanti nelle azioni. Calzaghe ha portato a termine un’eccellente terzo round nel quale ha toccato molte volte con il suo diretto sinistro l’avversario. Kessler ha immediatamente replicato con dei potenti uppercuts nella ripresa successiva , ma è sempre Calzaghr che incrementa il suo vantaggio aggiudicandosi altri due rounds. Kessler non si arrende ed effettua la sua miglior ripresa (la settima...). La battaglia è totale i colpi si fanno duri anche se Calzaghe si mostra più fresco e riesce ad evitare le repliche affannate di Kessler che perde nettamente sui cartellini dei tre giudici : 117-111, 116-112 e 116-112. "Sapevo che sarebbe stato uno dei matches più duri che avrei sostenuto nella mia vita. Kessler è un pugile fantastico ed a 29 anni è vicino alla cima ! », ha dichiarato Calzaghe che ha aggiunto :”Nelle ultime riprese ho dovuto dar fondo a tutte le mie energie perché ero ormai esausto, ma somo riuscito lo stesso a controllare il match anche èperchè il mio jan era troppo veloce per lui…!”. Il suo promoter Franck Warren è raggiante : « Sportivamente , è il momento più bello della mia vita. Sono così fiero di un pugile com,e òui che fda sempre il 110 per cento di quello che ha dentro!”. Sono ormai più di 10 anni che il 35enne Calzaghe detiene il titolo WBO conquistato davanti al connazionale Chris Eubank l’11 ottobre del 1997 e lo ha difeso vittoriosamente per ben 21 volte ! La riunificazione con Kessler trasmessa in tutti gli USA per l’HBO ha consentito però agli americani di rendersi conto finalmente del valore di Calzaghe dopo le vittorie su Jeff Lacy (marzo 2006) e Peter Manfredo (aprile 2007). Molto franca ed onesta la dichiarazione di Kessler che ha dichiarato :” La mia non è stata una grande prova, non ero convinto. Sono rimasto sorpreso dalla sua velocità e so che si è allenato parecchio per affrontarmi e per battermi. Mi ha disarmato in modo veramente speciale e merita tutto il mio rispetto!”. In un altro match della megariunione un altro italo-gallese Enzo Maccarinelli (28 vittorie di cui 21 prima del limite ed una sconfitta) ha conservato il titolo WBO dei massimi leggeri battendo l’algerino residente in Nuova Zelanda Mohamed Azzaoui (22 vittorie di cui 8 prima del limite e 2 pari), per la prima volta in carriera per knockout al 4° round con un poderoso colpo al corpo. Enzo Maccarinelli era alla sua terza difesa del titolo e con questo algerino-neozelandese avrebbe avuto sicuramente dei problemi qualche paio d’anni fa, ma la “cura” di Enzo Calzaghe il papà di Joe ha dato i suoi frutti ed ora le sue capacità tecniche gli consentono di smantellare velocemente avversari come Azzazoui. Il match vede un primo round sostanzialmente equilibrato , ma con il gallese al tappeto per una spinta. Azzazoui tenta d’imporre il ritmo con convenzionali e gradevoli uno-due , finchè Maccarinelli dopo aver mancato una prima volta l’avversario con un poderoso colpo al corpo, lo coglier poco dopo in pieno facendolo accusare visibilmente. Era quello che “Macca” voleva sapere e la fine inevitabile arriva nel quarto round con un altro poderoso gancio sinistro al corpo che manda Azzaoui a terra , con la netta e decisa sensazione di non voler subire un’ulteriore punizione, fermandosi dopo 58 secondi dello stesso round.


   
 
 
Megathai online
   
Iscriviti nella piu' grande comunita' di sport da contatto!
Iscriviti sms >
Iscriviti e-mail>
   

Articoli storici

 

© Copyright Megathai 2005 -2009