<%@LANGUAGE = VBScript%> palestre bologna bologna bolognesi

26 gennaio 2007
Cerca nel sito 
Vai al catalogo prodotti
Home page
Vuoi un sito?
Affitasi ring
Collabora
Pubblicità
@ Commerce

Home >Articoli pubblicati >La Grande Boxe by Boxe Maccheroni

Numero di utenti collegati a Megathai: clicca

   

 
 
 
 

Giochi Asiatici


Aspire Sports Academy e’ un grande centro indoor ( forse il più grande del mondo… ) ad 8 km ad ovest di Doha ed ha ospitato tutte le gare dei Giochi Asiatici , compreso l’interessantissimo ed appassionante torneo di boxe . Il livello tecnico degli atleti in gara e’ enormemente cresciuto e se certi nomi di paesi partecipanti una volta facevano pensare a paradisi esotici ed a tramonti struggenti , adesso richiamano alla mente atleti dotati e matches avvincenti . Molto hanno fatto per lo sviluppo della boxe asiatica , gli allenatori cubani che ingaggiati da alcune federazioni , hanno lavorato su un materiale grezzo ma estremamente disponibile , gettando le basi per la crescita di nazioni come la Tailandia , le Filippine , l’India ed altre ancora che si sono avvalse della loro opera . Un altro grosso contributo tecnico al torneo l’hanno dato i paesi dell’ex Unione Sovietica come il Kazhakistan e l’Uzbekistan , che una volta potevano fornire solo all’Europa ed in numero limitato i loro “ talenti ” mentre adesso schierano tutti atleti di primo piano ed in tutte le categorie . Perfino paesi di scarsa “ cultura ” pugilistica, come gli Emirati Arabi , non si sono affidati al caso , ma hanno mandato i loro atleti in Kazakistan ed Uzbekistan per aumentare la loro competivita’ . Ed a proposito di Emirati Arabi da segnalare la nota curiosa e divertente rappresentata dalla presentazione del presidente della federazione che veniva annunciato tutte le volte… per intero , come pretendeva il suo cerimoniale . Si chiama… Shaikh ( che sta per Sceicco.. ) Hamid Bin Khadem Bin Butti Al Amid . Un torneo insomma che non va trattato con superficiale curiosita’ , ma con attento e motivato interesse soprattutto in vista delle Olimpiadi cinesi che vedranno molti di questi atleti sicuri protagonisti e con un vantaggio in piu’ … il fattore campo ! Nei pesi minimosca , vince l’uomo predestinato all’oro olimpico nel 2008 , il cinese Zou Shiming ( bronzo ad Atene e campione del mondo 2005 ) che sbaraglia il lotto dei partecipanti cominciando con il tagiko Sherali Dustiev ( 16 a 10 ) , l’indiano Sanjai Kolte ( RSCO 3 ) , il forte e veloce coreano Hong Moo Won ( 17 a 9 ) ed in finale il 29enne tailandese Suban Pannon ( RSCO 2 ) , che a sua volta aveva battuto il sorprendente filippino Godfrey Castro in semifinale . Castro aveva sostituito nel team dell’arcipelago l’indisciplinato Henry Tanamor , uno dei favoriti della vigilia . Il cinese Shiming ha dato spettacolo per tutto il torneo , mostrando , insieme ad un pugilato tecnicamente perfetto , anche una notevole velocita’ d’esecuzione . Nei pesi mosca vince il filippino Violito Payla che batte nell’ordine l’iraniano Omran Akbari ( 33 a 13 ) , il vietnamita Tran Quoc Viet ( 35 a 11 ) , l’indiano bronzo agli ultimi Giochi del Commonwealth , Jitender Kumar ( RSCO 3 ) , il cinese Yang Bo ( RSCO 3 ) ed in finale l’ex campione del mondo 2003 , il 31enne tailandese Somjit Jongjohor ( 31 a 15 ) . Molto bello il match che ha visto Jongjohor battere il 19enne ed irriverente tagiko Anvar Yunusov , uno studente che e’ stato bronzo ai mondiali 2005 . Battuto anche il coreano campione del mondo 2005 Lee Ok Sung dal cinese Yang Bo ( detto il “ killer gigante ” ) nei “ quarti ” , che ha causato una delle piu’ grosse sorprese del torneo . Il filippino Payla ( 27anni ) e’ stato il terzo filippino a vincere l’oro in questa categoria insieme a Ernesto Sajo ( nel 1954 a Manila ) e Elias Ricado ( nel 1994 ad Hiroshima ) . Ancora una vittoria filippina nei pesi gallo con il promettente Joan Tipon ( ammirato al torneo di Tampere… ) , che batte il cinese di Taipeh Liu Shih Jung ( 23 a 10 ) , il nordcoreano Kim Won Guk ( 22 a 15 ) , il tailandese argento olimpico Worapoj Petchkoom per preferenza sul 13 a 13 ed in finale il sudcoreano Han Soon Chul ( 21 a 10 ) . Nei pesi piuma , vince il quotato e forte uzbeko Bohodirion Sultanov che batte uno dopo l’altro il malesiano Eddie Kalay ( RSCO 2 ) , l’indiano Dikawar Prasad ( RSCO 3 ) , il nordcoreano bronzo olimpico Kim Song Guk ( 37 a 23 ) ed in finale il formidabile mongolo Enkhzorig Zorigbaatar ( 37 a 15 ) . Zoringbataar e’ stata una delle sorprese del torneo ed ha battuto tra l’altro il campione del mondo , il kazako Galib Yafarov ! Anche lui partecipo’ ad aprile al torneo di Halle dove , dopo aver battuto il polacco Liczik , perse poi con il tedesco Erfurth . Nei pesi leggeri si affrontano altre due “ sorprese ” che rispondono al nome del cinese Hu Qing e dal mongolo Uranchimeng Munkh-Erdene ( qualcuno lo ricordera’ quando lo scorso aprile perse con il tedesco Harun Sipari ad Halle, impegnandolo severamente… ) . Vince il cinese per 38 a 22 . Tra le sue vittime dalle semifinali ai preliminari , il filippino Genebert Basadre ( 29 a 18 ) , il kirghiso Asylbek Talasbayev ( RSCO 3 ) , il malesiano Bin Paulus ( 29 a 10 ) . Battuto il bronzo olimpico tailandese Pichai Sayota ( campione dell’Asia 2005 ) dall’uzbeko Bekzod Khidirov ( argento ai Giochi asiatici 2002 ) . Mentre il pakistano Asghar Ali Shah e’ stato eliminato dal filippino Basare . Il kazako Berik Kalyev , ha risentito del duro match sostenuto con il tagiko Maruf Faizullayev finito 24 a 24 e vinto da Kalyev per preferenza , pagandone poi le conseguenze con l’uzbeko Khidirov . Nei superleggeri , l’oro olimpico Manus Boonjumnong ( 26anni ) dopo due mesi di “ cura cubana ” a lezione dall’allenatore Joan Fontanils che l’aveva portato all’oro olimpico , e’ ritornato alla grande vincendo il torneo e riguadagnando quella considerazione che si era persa nelle “calde notti ” di Bangkok . Manus comincia battendo il mongolo Byamba Tuvshinbat per 16 a 7 . Poi supera il cinese Xia Wenjie per 14 a 11 ( gli ha dato una lezione di boxe… ) e l’iraniano Morteza Sepahvandi per 14 a10 . In semifinale il tailandese batte il forte kazako Serik Sapyev per 22 a 18 in un match tremendo dove il tailandese puo’ ritenersi fortunato per aver superato un drammatico ultimo round . In finale Manus batte il coreano Shin Myung Hoon che in precedenza aveva battuto l’uzbeko Dilshod Mahmudov . Nel 2002 ai Giochi di Busan , Manus era stato battuto dal coreano anche se in modo controverso . Nei pesi welters , vince il campione del mondo , il kazako Bakhyt Sarsekbayev che supera nell’ordine il siriano Eshak Waez 24 a 3 , il turkmeno Aliasker Bashirov per 34 a 11 ( Bakshiar e’ stato campione dell’Asia nel 2005 … ) , il cinese Hinati Silanu per 37 a 30 ed in finale la “ sorpresa ” del torneo il tailandese Angkhan Chomphuphuang che fu gia’ oro ai Giochi Asiatici di Busan nel 2002 nella disciplina del “ Wushu ” ( Kung Fu ) . Angkhan e’ passato due anni fa alla boxe per poter “ entrare ” nell’aeronautica militare tailandese . Se avesse vinto l’oro sarebbe diventato sergente ! Il 25enne Anghkan , malgrado la scarsa esperienza pugilistica , ma sfruttando le sue doti nel “ Kung Fu ” , ha battuto il coreano Kim Jung Joo per 22 a 16 , il filippino Francio Joven per arresto del combattimento al 3° round ( gli ha inflitto 4 conteggi… ) , il tagiko Sherali Mamadaliyev per 29 a 21 , l’iraniano Mohammad Satarpoor per 36 a 18 . Nei pesi medi ha vinto l’uzbeko Elshod Rasulov che in finale ha battuto l’oro olimpico il kazako Bakhtyar Artayev per 32 a 22 . In precedenza Rasulov si era imposto per abbandono al 1° round all’iraniano Haymoun Amiri , per outscore al 2° round al kirghizo Davran Khabirov e per 25 a 14 al cinese Zhang Janting . Eliminato per ferita al 2° round dal turkmeno Shukuralla Atadjanov , l’argento olimpico tailandese di Atene , Surya Prasathinpimai ! Nei mediomassimi ha vinto il tagiko Dzhakhon Kurbanov , che ha battuto nell’ordine : il cinese Zhang Xiaoping per 23 a 12 , poi ha compiuto il suo capolavoro battendo il kazako Yerdos Dhanabengerov ( campione del mondo ) per 33 a 21 , ha sconfitto l’iraniano Mehdi Ghorbani ( che aveva battuto l’esperto e quotato campione dei Giochi di Busan 2002 , l’uzbeko Utirbek Haydarov per 31 a 18 ) per outscore al 3° round ed in finale ha battuto con un perentorio 30 a 15 il coreano Song Hak Sung . Nei pesi massimi , gli iraniani che erano andati in medaglia fino a quel momento solo sul gradino piu’ basso , piazzano la botta vincente con Ali Mazaheri che batte per ferita al 3° round il kirghizo Bekzod Turgenov , poi supera il kazako Dmitry Gotfrid per 26 a 24 ed in finale supera l’uzbeko Jasur Matchanov per 25 a 19 ! In questa categoria il picchiatore siriano Shami ( bronzo olimpico ad Atene ) , ha dato forfait nella semifinale con Matchanov (bronzo mondiale 2005 ) per infortunio dopo aver battuto in modo impressionante l’indiano Harpreet Singh . Infine nei supermassimi , troviamo nomi importanti dotati di grande esperienza e di gran pugno , per non parlare del gran fisico che si ritrovano . Vince l’uzbeko Rustam Saidov , che batte in finale l’eterno rivale Mukhartkhan Dildabekov per outscore al 2° round . In precedenza Saidov aveva superato il kirghizo Nurpais Torobekov per outscore al 1° round e l’iraniano Jassem Delavary per outscore al 3° round . Dildabekov aveva battuto il pakistano Mir Waiz Khan per 46 a 22 e l’indiano Varghese Johnson per abbandono al 4° round .

 

   
 
 
Megathai online
   
Iscriviti nella piu' grande comunita' di sport da contatto!
Iscriviti sms >
Iscriviti e-mail>
   

Articoli storici

 

© Copyright Megathai 2005 -2009