<%@LANGUAGE = VBScript%> palestre bologna bologna bolognesi

23 aprile 2007
Cerca nel sito 
Vai al catalogo prodotti
Home page
Vuoi un sito?
Affitasi ring
Collabora
Pubblicità
@ Commerce

Home >Articoli pubblicati European ifma


Numero di utenti collegati a Megathai: clicca

   

 
 
 
 

European ifma
championships in singen Germania

 

Dal 23 al 25 marzo si è svolta a
Singen (Germania) l'International European Cup IFMA di muay thai.

Oltre 30 le nazioni presenti con 500 atleti per un totale di 2 giorni
di gare e otre 350 incontri.

Hanno preso parte anche altre nazioni di
altri continenti come Iran, Turchia, India, Algeria, Lituania,
Lettonia, Kazakistan, Filippine, Egitto, Israele, Bosnia, Pakistan,
Uganda e Giordania.

L'Italia torna a casa con 1 oro, 4 argenti e 1
bronzo.

Partenza venerdì 23 da Cesano Maderno (MI).

Presenziano 18
atleti e 30 sostenitori.

Gli atleti selezionati nelle varie fasi
nazionali sono per la Lombardia: Faè, Sacco, Scravaglieri e Luglio;
per le Marche: D'Isidore, Calzetta e Ibra; per il Lazio: Bellotti,
Giuliani, Coren, De Francesco, Lupi, Sollazzo e Faroni; per la Puglia:
Stasi, Annichiarico e Buccoliero; per la Calabria: Cosentino.

Gli
accompagnatori tecnici nazionali: Mauro Bassetti di Roma, Egidio Pesare
di Taranto e Davide Carlot, presidente della federazione italiana di
muay thai.

Dopo un viaggio durato 7 ore arriviamo al Muenchried-
Sporthalle e subito iniziano i controlli del peso e le visite mediche
.

Alle ore 7,30 del sabato iniziano i primi incontri visto l'alto
numero dei partecipanti.

A Faè toccano ben 4 incontri prima della
finale.

Nei preliminari Calzetta se la vede con un tedesco. Dopo
durissimi scambi di colpi veniva fermato solamente per una brutta
ferita all'arcata dell'occhio

A seguire Giuliani contro atleta greco,
Annicchiarico contro atleta lituano, Sollazzo sempre contro un atleta
lituano, Cosentino contro atleta della Slovenia, Saccco contro atleta
della Danimarca, Faè contro tedesco, Lupi contro atleta ceco e Pantaleo
contro atleta spagnolo.

Faroni contro atleta lituano, Patanè contro
atleta austriaco, Ibra contro atleta polacco, Buccoliero contro atleta
tedesco e poi di nuovo Pantaleo, Giuliani, Casentino e Faè.

Dopo 14
ore di palazzetto ritorniamo verso l'hotel stanchi, ma soddisfatti.

Il
giorno dopo si riprende con un'altra serie di incontri che ci vede
arrivare dopo altri svariati incontri in semifinale con Pantaleo che
purtroppo si ferma al bronzo.

In finale arriva anche la de Francesco
ragazza molto forte e coraggiosa che perde la finale contro un atleta
belga che in quanto a tecnica e potenza poteva combattere anche nella
cat. Maschile. Sicuramente ne sentiremo parlare; comunque brava
Francesca.

Argento con Faroni juniores e con D'Isidore. Compimenti
anche a loro, ma chi pù di tutti ha meritato queste medaglie e avrebbe
meritato anche qualcosa di più se i giudici tedeschi non avessero fatto
dei favoritismi è senza dubbio Faè che comunque si rifarà sicuramente
ai prossimi mondiali a Bangkok.

E poi che dire dell'oro conquistato
da Bellotti alla sua prima partecipazione con la nazionale. Complimenti
ha vinto con un gran bel ko alla 2^ ripresa su un atleta greco.

Non ci
resta che esultare perché non è facile vincere in un campionato europeo
pieno di gradi campioni.

Soddisfatti anche per i grandi miglioramenti
di alcuni nostri atleti che hanno confermato il loro indiscusso
valore.

Grazie a chi ci ha supportato per questo evento, a tutti gli
atleti e accompagnatori.

Ringraziamo:

Centro Nazionale Sportivo
Fiamma

Real Protection Roma

Jk Milano

Polisportiva Action Ostia


   
 
 
Megathai online
   
Iscriviti nella piu' grande comunita' di sport da contatto!
Iscriviti sms >
Iscriviti e-mail>
   

Articoli storici

 

Copyright Megathai 2005 -2009