<%@LANGUAGE = VBScript%> palestre bologna bologna bolognesi

06 Agosto 2007
Cerca nel sito 
Vai al catalogo prodotti
Home page
Vuoi un sito?
Affitasi ring
Collabora
Pubblicità
@ Commerce

Home >Articoli pubblicati la grande boxe maccheroni


Numero di utenti collegati a Megathai: clicca

   

 
 
 
 

IL Campione del Mondo

Il campione del mondo della WBA dei pesi medi Felix Sturm (28 vittorie di cui 12 prima del limite e 2 sconfitte) ha difeso vittoriosamente, davanti a 4000 spettatori, il suo titolo battendo con decisione unanime ai punti in 12 rounds l’imbattuto uruguayano Noe Tulio Gonzalez Alcoba (14 vittorie di cui 7 prima del limite). Il match si è disputato alla Porsche Arena di Stuttgart in Germania e Sturm ha usato la sua solita tecnica che consiste nel frustrare gli avversari con una difesa ermetica, per poi inserirsi nelle loro pause per portare i suoi colpi. Una tattica che non c’è lo rende molto “simpatico” per il nostro modo d’intendere la boxe e perché Sturm (al secolo Adnan Catic …) ne abusa in modo ossessivo privando lo spettatore di ogni emozione. Ma ai tedeschi sta bene così ed alcuni giornali parlano addirittura di match eccitante. Alla fine i giudici hanno sancito un netto successo per lui ( 120-108, 118-110, 116-112). Prossimamente dovrebbe affrontare l’americano Randy Griffin. Alesia Graf è tornata sul ring dopo sette mesi d’assenza dominando per kot al 3° round Natascha Guthier di Karlsruhe. La Graf, che è una beniamina del pubblico tedesco ha dominato il confronto portando colpi molto pesanti che hanno costretto l’arbitro (onnipresente) Daniel Van de Wiele a fermare il match ad 1:03 del 3° round. Con questa vittoria il record della Graf recita 17 vittorie ed una sconfitta. Era in palio il titolo GBU dei supermosca. Julia Sahin (18 vittorie) ha difeso il suo titolo WIBF dei minimosca in un match molto equilibrato e combattuto che si è aggiudicata con verdetto contrastato con l’americana campionessa dei pesi paglia Hollie Dunaway (19 vittorie e 5 sconfitte). Un match nel quale la Sahin ha cominciato all’attacco ma che ha visto la Dunaway portare i colpi più incisivi soprattutto nella prima parte del match. La Sahin invece ha chiuso bene rinvenendo forte nel finale ( 96:94, 97:94 per la Sahin e 96:94 per la Dunaway). Il “ragioniere” Taras Bidenko (23 vittorie e 2 sconfitte) ha battuto con decisione ai punti e di stretta misura l’olandese che irriverentemente si ostinano a chiamare “Il Sonny Liston Olandese” Richard Hersisia (29 vittorie e 2 sconfitte) per il titolo intercontinentale della WBA dei pesi massimi. Hersisia è stato l’”aggressore” del match e Bidenko (che non fa nulla più del necessario per vincere…) lo ha contrato e tenuto a distanza con il jab che portava indietreggiando. Dopo 12 rounds i giudici si sono espressi con (115-113 ., 115 a 113 ed un eccessivo 117-111) tutti per Bidenko. Lo sfidante ufficiale al titolo WBO dei pesi supermedi il russo Denis Inkin (31 vittorie di cui 24 prima del limite), ha difeso vittoriosamente il titolo intercontinentale della WBC dei supermedi battendo per kot al 5° round l’imbattuto ungherese Jozsef Nagy (17 vittorie). Anche se Nagy non è finito al tappeto comunque ha subito una dura lezione non riuscendo mai a contrastare l’avanzata del “Robot” russo. Verso la fine del 5° round Inkin ha tirato una serie pesante di colpi che hanno costretto l’arbitro italiano Guido Cavalleri a sospendere il match a 2:08 della ripresa. Il picchiatore argentino Marcos Rene Maidana (19 vittorie di cui 18 prima del limite) recente acquisto della Spotlight tedesca, ha battuto con un devastante kot al 3° round l’ungherse Laszlo Komjathi (25 vittorie, 14 sconfitte ed un pari). Maidana, smanioso di mettersi in vista, ha dominato il confronto portando serie pesanti al corpo ed alla testa del povero Komjathi (25 vittorie, 14 sconfitte ed un pari) finchè non è intervenuto l’arbitro a chiudere un match a senso unico. Nel match di apertura, l’amico di Sturm, il peso welter Maurice Weber (9 vittorie ed un pari) ha battuto ai punti in 8 rounds ( 80:72 per 3) l’esperto austriaco Gotthard Hinteregger (29 vittorie, 11 sconfitte ed u n pari). "The Beast" Magdalena Dahlen ha battuto per kot al 3° round Albena Atseva. La Dahlen ha conseguito la 4^ vittoria mentre la Atseva ha collezionato la 3^ sconfitta.

   
 
 
Megathai online
   
Iscriviti nella piu' grande comunita' di sport da contatto!
Iscriviti sms >
Iscriviti e-mail>
   

Articoli storici

 

© Copyright Megathai 2005 -2009