<%@LANGUAGE = VBScript%> palestre bologna bologna bolognesi

23 novembre 2006
Cerca nel sito 
Vai al catalogo prodotti
Home page
Vuoi un sito?
Affitasi ring
Collabora
Pubblicità
@ Commerce

Home >Articoli pubblicati >boxe maccheroni

Numero di utenti collegati a Megathai: clicca

   

 
 
 

la grande boxe in thailandia

Facciamo la solita capatina in Tailandia. A Ban-kwao nella Provincia di Chaiyaphum, Yodsanan Sor Nantchai (49 vittorie, 3 sconfitte ed un pari), ha battuto Sataporn Singwangcha (16 vittorie e 3 sconfitte) per kot al 4° round. Dopo un inizio favorevole a Sataporn (più veloce e più accurato nell’esecuzione dei colpi…) , si assiste al ritorno di Yodsanan che con devastanti colpi al corpo inizia a sgretolare la resistenza fisica dell’avversario. Nel 4° round, durante uno scambio testa a testa, il destro di Yodsanan si abbatte su Sataporn che finisce al tappeto. Si rialza , ma poco dopo su un nuovo sostenuto attacco di Yodsanan, al quale Sataporn non replica, l’arbitro interviene e sospende il match. Nei pesi leggeri, il filippino Dennis Laurente (25 vittorie, 3 sconfitte e 5 pari), coglie una delle rare vittorie filippine sul suolo tailandese , battendo ai punti in 12 rounds e strappandogli il titolo, il campione PABA Somchay Nakbalee e nonostante un richiamo ufficiale ricevuto nel 6° round (testate!). La riunione è stata organizzata dalla signora Pariyakorn Ratanasunban della Onesongchai Boxing Promotion. A Bangkok invece, il supergallo Fashung 3k Battery (54 vittorie, 8 sconfitte ed un pari), ha battuto per ko al 5° round il filippino Edward Escriber conservando in tal modo il titolo IBF junior. Pari nei pesi piuma in un avvincente match sulle dieci riprese, tra Chaiyong Sakkreerin (11 vittorie, 2 sconfitte e 2 pari) ed il filippino Richard Raelo (5 vittorie ed un pari). Dopo un inizio favorevole al tailandese che si avvantaggiava per i suoi colpi al corpo sulla “corta distanza” , veniva fuori nel finale il filippino con le sue accurate combinazioni a “lunga distanza”. A proposito di Tailandia, l’altro giorno mentre stavo per entrare in un tempio buddista, mi sono accorto di un cartello che qualche monaco “esperto” d’inglese aveva affisso. Diceva : “Forbidden to enter woman” ( “vietato penetrare donne…”).

   
 
 
Megathai online
   
Iscriviti nella piu' grande comunita' di sport da contatto!
Iscriviti sms >
Iscriviti e-mail>
   

Articoli storici

 

© Copyright Megathai 2005 -2009