<%@LANGUAGE = VBScript%> palestre bologna bologna bolognesi

16 novembre 2006
Cerca nel sito 
Vai al catalogo prodotti
Home page
Vuoi un sito?
Affitasi ring
Collabora
Pubblicità
@ Commerce

Home >Articoli pubblicati >Kombat Gym

Numero di utenti collegati a Megathai: clicca

   

 
 
 

Kombat gym

Oggetto: successo per il Galà Internazionale di Udine. Impeccabile la regia del Kombat Gym. Gianni Cunsolo in grande spolvero piega facilmente il pur volenteroso Prandel

Uno spettacolo di ottimo livello ed un Gianni Cunsolo in grande spolvero, vicino alla condizione dei giorni migliori. E' quanto ha offerto il Galà Internazionale di kick e thai boxe, tenutosi al palazzetto "Benedetti" di Udine domenica 12 novembre di fronte a circa 500 spettatori. Sul quadrato allestito nell'impianto friulano si sono succeduti 6 incontri di grande intesnità, prima del match clou della serata, che ha opposto lo stesso Cunsolo, portacolori del Kombat Gym di Fiume Veneto, allenato dal maestro Gianbattista Boer, al trentino Giuseppe Prandel. Manifesta la superiorità dell'ex campione iridato di kick boxe, che non ha avuto problemi ad assicurarsi con largo punteggio il confronto contro il pur bravo Prandel, dimostratosi comunque quest'ultimo un fighter con buone potenzialità.
In apertura di serata i primi a salire sul ring sono stati per la categoria fino a 78 kg Fabian Miran ( Satori Nemesi Gorizia) e Fabio Dal Bo (Kick Boxe Fight Club), che si sono affrontati in tre riprese da 2 minuti ciascuna. Ad avere la meglio, ai punti, è stato Fabian Miran, incoronato primo vincitore della serata. Gli incontri sono proseguiti poi con la sfida tra Riccardo Carli (Lions Gym Trieste) e Roberto Martullo (85 kg), vinta da quest'ultimo alla terza ripresa. Il gala è poi proseguito con gli incontri di thai boxe che hanno visto affrontarsi prima Daniele Zuppin del Lions Gym e Luca Gravina (66 kg), appartenente anch'egli al Kombat Gym Fiume Veneto, con la vittoria ai punti del fighter fiumano. E' poi toccato al compagno di club Marco Fantin vincere (nei 64 kg) contro il triestino Carbone per abbandono al 3° round.
Appassionante la sfida tra il beniamino di casa, l'udinese Tiziano Musci, e Ali Nemed (70 kg). Dopo i primi due round di studio, il friulano ha messo più volte, nell'ultima ripresa, l'avversario alle corde, con alcune efficaci combinazioni di calci e pugni, che hanno costretto Nemed al ritiro per intervento medico.
Come intermezzo si è tenuto anche un match di karate daidojuko tra Michael Hallen Bech e Michele Del Fiol. Il confronto, arbitrato dal maestro pordenonese Andrea Stoppa, si è concluso in parità. Molto apprezzate anche le esibizioni delle ballerine della Scuola Danza Boradway di Udine.
La delusione per il forfait di Emanuele De Prophetis, che doveva essere il testimonial della serata è stata mitigata dalla presenza della campionessa del mondo di kick boxe, Sonia De Biase e del campione del mondo di Muai Thai, l'indonesiano Kao Pon Lek.
Nel complesso quindi questa riunione in terra friulana è stata un esperimento pienamente riuscito, come ha dimostrato la risposta del pubblico, numeroso ed entusiasta. Impeccabile l'organizzazione curata dalla palestra Kba Udine del maestro Beltramini con la collaudata regia del Kombat Gym Fiume Veneto di Gianbattista Boer.



   
 
 
Megathai online
   
Iscriviti nella piu' grande comunita' di sport da contatto!
Iscriviti sms >
Iscriviti e-mail>
   

Articoli storici

 

Copyright Megathai 2005 -2009