<%@LANGUAGE = VBScript%> palestre bologna bologna bolognesi

lunedi 12 Maggio 2006
Cerca nel sito 
Vai al catalogo prodotti
Home page
Vuoi un sito?
Affitasi ring
Collabora
Pubblicità
@ Commerce

Home >Articoli pubblicati > Paul Ingram WKA PRESIDENT

Numero di utenti collegati a Megathai: clicca

    Paul Ingram, WKA President

 
 
 
 

Fusione di WAKO e IAKSA - Termini di Accordo

1. La IAKSA si fonderà con l'organizzazione WAKO (il tutto dovrà essere completato in 6 mesi dalla sottoscrizione di questo accordo)
2. Il marchio "WAKO", i Copy Rights tutti i diritti della "WAKO" saranno trasferiti alla organizzazione "WAKO" senza nessun costo per l'organizzazione "WAKO" il più presto possibile.
3. 2 revisori contabili - persone fuori dal Consiglio d'Amministrazione IAKSA saranno nominati dai Presidenti WAKO e IAKSA, (uno per la WAKO e l'altro per la IAKSA) per una revisione annuale finanziaria e l'approvazione della contabilità. Alla prossima Assemblea Generale, l'Assemblea Generale dovrà eleggere queste due posizioni di revisori contabili per il futuro

o IAKSA: Maroune Farah, Mexico
o WAKO: TBD

4. Lo statuto WAKO sarà revisionato per diventare "organizzazione no profit"
5. Regole mediche e di sicurezza - una squadra di 2-3 persone per la WAKO e di 2-3 membri per la IAKSA revisioneranno lo status attuale e adotteranno uno standard più alto.
6. Il Passaporto IAKSA per gli atleti sarà accettato per altri 3 anni
7. Arbitri - La WAKO accetterà tutte le patenti Iaksa "A-B-C" dopo una formazione arbitri.
8. Presidente della organizzazione fusa - Ennio Falsoni, Italia
9. Due delle 6 posizioni di vice presidente andranno alla burocrazia IAKSA (sei VP fino alla prossima elezione - poi si passerà a cinque)

o WAKO Vice Presidenti: Richard Leyrer (Ungheria), Espen Lund (Norvegia), Werner Sossna (Germania), Borislav Pelevic (Serbia - Montenegro)
o IAKSA Vice Presidenti: Horst Prelog (Canada), Nikolaus Gstaettner (Austria)
10. Consiglio d'Amministrazione
o Lista dei nomi e delle nazionalità dell'attuale Consiglio d'Amministrazione
o 4 membri IAKSA si uniranno al Consiglio d'Amministrazione WAKO
o WAKO: Ennio Falsoni (Italia), Werner Sossna (Germania), Borislav Pelevic (Serbia - Montenegro), Espen Lund (Norvegia, Richard Leyrer (Ungheria), Rene Bosch (Svizzera), Kate Kocizewska (Polonia), YuriRyndin (Russia), Denis Marie Cintura (Francia), Tom Hibbert (Gran Bretagna)
o IAKSA: Horst Prelog (Canada), Nikolaus Gstaettner (Austria), Tunc Turgut (Turchia), Calvin Thomas (USA)
11. Membri a Pieno Titolo
o Accettazione come "Membro WAKO a pieno titolo" per i Membri IAKSA: Austria, Korea e Turchia. Questi membri saranno i soli rappresentanti per la WAKO in questi paesi.
o Canada, USA e Messico: a Horst Prelog è assegnato il compito di facilitare la fusione Wako -Iaksa su un livello nazionale. Se nessun accordo sarà raggiunto, Horst Prelog ha il diritto di decisione. Questo processo dovrebbe essere completato entro quattro messi dalla sottoscrizione di questo accordo. Dopo il completamento di questa fusione, questi paesi saranno accettati come "Membri WAKO a Pieno Titolo"
o In tutti gli altri paesi la condizione di membro ha bisogno di essere valutata su accettazione nazionale
o Lista dei membri WAKO a pieno titolo: Italia, Ungheria, Norvegia, Germania, Serbia-Montenegro, Polonia, Gran Bretagna, Svizzera, Portogallo, Croazia, Slovenia, Irlanda, Russia, Francia

12. Qualsiasi Campionato Globale e Multinazionale sarà promosso, accettato e supportato da entrambe le parti per gli anno 2006-2007
13. La WAKO e la IAKSA faranno un comune articolo stampa sui rispettivi siti internet a completamento di questo accordo. Questo includerà anche il presente documento "Fusione di WAKO e IAKSA - Termini di Accordo"
14. Questo accordo sarà considerato nullo se l'Organizzazione fusa non dovesse ottenere l'accettazione dello sport della kick-boxing all'Assemblea Generale del GAISF il 7 Aprile 2006.


Horst Prelog Ennio Falsoni
IAKSA Witness: GAISF WAKO

Seoul, Korea 6 Aprile 2006



Articolo Stampa
7 Aprile 2006 Seoul, Korea

L'ORGANIZZAZIONE FUSA WAKO - IAKSA E' STATA ACCETTATA DAL GAISF

La nuova Federazione fusa "WAKO/IAKSA", "WAKO" ha annunciato che è stata accettata come membro della "Associazione Generale delle Federazioni Sportive Internazionali" (GAISF). L'Assemblea generale del GAISF si è tenuta al Grand Hotel Intercontinental a Seoul, in Korea, oggi.
"L'accettazione dello sport della kick-boxing al GAISF è una grande conquista per gli atleti di kick-boxing in tutto il mondo. Aspettavo da 13 anni che questo accadesse. Gli effetti per ogni Federazione Nazionale e per ogni Atleta saranno sorprendenti" ha commentato Ennio Falsoni, il Presidente della WAKO.
Ennio Falsoni, Presidente Wako e Horst Prelog, Presidente IAKSA, neo eletto Vice Presidente WAKO, sono entrambi molto eccitati dall'accettazione e hanno espresso tutta la loro fiducia nella nuova "WAKO" e nei suoi Membri.
"Mettere da parte le differenze e fare le cose giuste è il nostro compito" ha commentato Horst Prelog nel suo discorso all'Assemblea Generale, "Diamo il benvenuto ad ogni Organizzazione di kick-boxing che si voglia unire a noi".
Per più informazioni visitate il sito www.iaksa.com o www.wakoweb.com

l Presidente della WKA, Paul Ingram, così come tante altre personalità del mondo della kick-boxing, non è d'accordo sulla fusione WAKO-IAKSA, e sulla accettazione di questa nuova federazione al GAISF. Paul minaccia il Presidente WAKO Ennio Falsoni di fare ricorso in tribunale, in quanto l'accordo tra la WAKO e la IAKSA è avvenuto in maniera illegale, il giorno prima dell'Assemblea Generale del GAISF, e tenendo tutti all'oscuro della cosa. Quello che più lo preoccupa però è la sete di potere della WAKO, che in futuro cercherà di portare sotto di sé sempre più Federazioni che, se si uniranno ad essa, perderanno ogni capacità di scelta, ogni autonomia. Falsoni sarà il solo Presidente di una associazione che non lascerà spazio alla democrazia e alle decisioni e idee individuali. Paul propone tuttavia un rimedio per questa situazione assurda. Si rivolge al Presidente del GAISF, Hein Verbrueggen, e chiede di ammettere al GAISF lo sport della kick-boxing in generale e non una singola Federazione, solo in questo modo lo sport potrà crescere nella democrazia e le varie Associazioni non perderanno le loro individualità.

 
 
Megathai online
   
Iscriviti nella piu' grande comunita' di sport da contatto!
Iscriviti sms >
Iscriviti e-mail>
   

Articoli storici


Copyright Megathai 2005 -2009