<%@LANGUAGE = VBScript%> palestre bologna bologna bolognesi

giovedi 9 giugno 2006
Cerca nel sito 
Vai al catalogo prodotti
Home page
Vuoi un sito?
Affitasi ring
Collabora
Pubblicità
@ Commerce

Home >Articoli pubblicati > Kombat Gym Fiume Veneto

Numero di utenti collegati a Megathai: clicca

    Kombat Gym Fiume Veneto

 
 
 

Kombat Gym Fiume Veneto
7 giugno 2006
Comunicato Stampa

Oggetto: successo pieno per la sfida Italia - Slovenia di thai boxe a Vivaro (Pn) tenutasi lo scorso 2 giugno nell'ambito del Folkest

Pienone a Vivaro per la manifestazione di sport di combattimento, organizzata nell'ambito della prestigosa rassegna di musica popolare "Folkest e sotto l'egida della Kombat League, dal Kombat Gym Fiume Veneto dell'infaticabile maestro e promoter Gianbattista Boer. Sotto il mega tendone, allestito all'ultimo momento al centro sportivo "Ovan" per scongiurare la minaccia del maltempo, il numeroso pubblico ha assistito ad una raffica di match di altissimi contenuti tecnici e spettacolari. Nei 67 kg K1 Mauro Bravi, atleta del Kombat Gym ha vinto per ko tecnico alla seconda ripresa, grazie ad un potente e preciso high kick, il match che lo vedeva opposto a Mario Narracci del Team Canova.
Buona anche la prova di Marco Fantin (60 kg), altro valido portacolori del Kombat Gym, vittorioso ai punti nel match di thai boxe contro Salia Nedat del Satori Nemesi di Gorizia, e del compagno di club Tiziano Musci (69 kg K1), impostosi con autorevolezza su Fabian Miran (Satori Nemesi Gorizia). "Entrambi hanno dimostrato carattere e progressi tecnici notevoli", ha commentato il maestro Boer.
Spettacolare ed equilibrato il confronto che ha visto salire sul quadrato Marco Barbieri (75 kg) del Fight Club Conegliano e Fabian Miran del Satori Nemesi Gorizia, risoltosi in favore di quest'ultimo.
Anche nel Prestige Fight di full conctat tra l'ex campione iridato Gianni Cunsolo (77 kg), oggi tesserato con il Kombat Gym Fiume Veneto ed allenato da Boer, e Rosario Cavallaro della Kick Boxing Russo Messina, le emozioni non sono mancate. I due atleti non si sono risparmiati scambiandosi "bordate" di grande intensità. Alla fine l'ha spuntata Cunsolo per ko tecnico alla seconda ripresa, grazie ad un middle kick che ha raggiunto allo sterno il malcapitato avversario.
Nell'ambito della sfida internazionale che metteva di fronte le rappresentative di Italia e Slovenia si sono tenuti tre incontri di thai boxe. Nel primo Luca Gravina (65 kg, Kombat Gym) ha perso per intervento medico (taglio allo zigomo) con Amel Albasic (Dema Gym Lubiana). L'atleta di casa ha peccato nel non seguire le indicazioni del suo angolo pagando alla fine a caro prezzo una condotta di gara poco accorta. Ottima invece la vittoria ai punti di Victor Giergji (75 kg, Kombat Gym), che ha preso in contropiede con la sua aggressività un avversario più dotato fisicamente come Matej Hovat della Dema Gym Lubiana. Infine nel turbolento match tra Nicola Ragalmuto (77 kg, Accademia Sicilia Messina) e Sandi Borojevic (Lions Gym Nova Goriza) l'atleta siciliano si è imposto ai punti con verdetto non unanime. "Un'ottima serata sia per contenuti tecnici che per risposta del pubblico - ha chiosato Gianbattista Boer - un degno aperitivo in vista dei grandi appuntamenti di luglio".

Per l'ufficio stampa
Piergiorgio Grizzo



 
 
Megathai online
   
Iscriviti nella piu' grande comunita' di sport da contatto!
Iscriviti sms >
Iscriviti e-mail>
   

Articoli storici


Copyright Megathai 2005 -2009