<%@LANGUAGE = VBScript%> palestre bologna bologna bolognesi

11 dicembre 2006
Cerca nel sito 
Vai al catalogo prodotti
Home page
Vuoi un sito?
Affitasi ring
Collabora
Pubblicità
@ Commerce

Home >Articoli pubblicati >Boxe maccheroni

Numero di utenti collegati a Megathai: clicca

   

 
 
 
 

Boxe mondiale by Boxe Maccheroni

Nella York Hall di Londra, David Haye ha difeso la sua corona europea dall’assalto del “Gabibo” Giacobbe Fragomeni (21 vittorie). Dopo due round nel corso dei quali Haye cercava di tenere a distanza Fragomeni , nel 3° round il nostro portacolori imponeva il ritmo alla gara ed attaccava decisamente e tenacemente un avversario al quale non concedeva mai un attimo di riposo. Se lo ricorderà per parecchio e come un incubo Haye, questo piccolo “carro-armato” che avanzava inesorabile contro di lui. La differenza in questi due successivi rounds la facevano la velocità dei destri di Fragomeni ed il numero di colpi. Si arrivava così con questo incessante avanzare di Fragomeni e con l’inglese che si affidava a colpi molto belli ed efficaci ma isolati. Nel sesto round l’inglese ha un cambio di ritmo ed entra pesante nella guardia dell’italiano che per la prima volta si ferma a causa di un destro al capo. Nel settimo round però Fragomeni colpisce con due destri l’occhio sinistro di Haye che comincia a sanguinare copiosamente. L’arbitro il belga Van de Wiele ignora il fatto e lascia proseguire senza consultare il medico. L’inglese mostra una maturità inaspettata e non perde la testa. Nel round successivo si limita a tamponare l’azione dell’italiano che non avendo doti naturali di potenza non riesce a trarre vantaggio dalla situazione. Nel nono round l’inglese ha una reazione veemente e rabbiosa e coglie sbilanciato Fragomeni con un terrificante sinistro che lo fa terminare a terra. Haye non molla la presa e trascinato dall’impeto colpisce ancora Giacobbe mentre è a terra sotto gli occhi di Van de Wiele… in colpevole ritardo. Ci perdoni il “pensare” malizioso il sig. Van de Wiele , ma ci è sembrato che volesse far finire il “lavoro” all’inglese che con quella ferita avrebbe corso troppi rischi nel proseguo! Sicuramente ci stiamo sbagliando e facciamo peccato ma come dice uno che se ne intende :” A pensar male della gente si fa peccato ma spesso…ci si azzecca!”. Un altro che dovrebbe “riposare” è il francese Dolpierre che aveva 4 punti per Haye al momento della sospensione. L’aggettivo “ridicolo” non lo usiamo perché sarebbe un concetto riduttivo ed esclude la malafede. Tempestivo, responsabile e professionale l’intervento dell’angolo italiano! Adam Booth allenatore di Haye ha voluto aggiungere :” Questo è uno di quei match dal quale vinto e vincitore escono con una reputazione accresciuta!”. Negli altri matches da segnalare la vittoria a sorpresa nei pesi superwelters di Robert Lloyd Taylor ai punti in 6 rounds sull’ex campione del Ccommonwealth e della WBF , James Hare (33 vittorie e 3 sconfitte). Un Lloyd molto migliorato dopo essersi affidato alle mani di Adam Booth manager di Haye. Veloce ed abile in difesa, Lloyd ha anche inflitto un conteggio ad Hare che comunque ha dato del filo da torcee all’avversario. Elemento a cui prestare occhio è il forte nigeriano peso welter Ajose Olusugun, che dopo 4 minuti ha convinto l’arbitro Dave Parris che il suo avversario il francese Franck Ajello non avrebbe avuto scampo. Il francese ha reagito con stupore allo “stop”… ma ci stava tutto! Nei supermedi, Sam Webb ha battuto ai punti in 4 rounds Dave Kirk aggiudicandosi tutte le riprese.


   
 
 
Megathai online
   
Iscriviti nella piu' grande comunita' di sport da contatto!
Iscriviti sms >
Iscriviti e-mail>
   

Articoli storici

 

© Copyright Megathai 2005 -2009