<%@LANGUAGE = VBScript%> palestre bologna bologna bolognesi

lunedi 9 aprile 2006
Cerca nel sito 
Vai al catalogo prodotti
Home page
Vuoi un sito?
Affitasi ring
Collabora
Pubblicità
@ Commerce

Home >Articoli pubblicati > Shoot team Modena

Numero di utenti collegati a Megathai: clicca

    Gala' a Modena

Palapanini
Faelli vs Mojaid
Nascimento vs Martinez
 

SHOCK IN MODENA

Italian Extreme IV° è stato una fantastica promozione del duo Emiliano Lanci e Paolo Salati ed ha evidenziato quanto questo Show si sia posizionato ai vertici della Kickboxing italiana .

Per gli ospiti stranieri che erano presenti all'evento la qualità organizzativa e il livello degli atleti sono stati una piacevole sorpresa, devo dire che lavorare con Olanda ed Inghilterra che oggi sono ai vertici del panorama internazionale richiede una cura dei particolari che sia ai massimi livelli e sia Paolo che Emiliano hanno dimostrato di saperci fare alla grande.
Dalla scelta dell'albergo al ristorante, dalla cura con la quale gli atleti ed i coach sono stati seguiti nei tre giorni di permanenza per finire agli allestimenti dello show con maxi schermi, passerelle e fantastica coreografia di luci hanno evidenziato la grande qualità degli eventi KL.

Questo conta il resto spesso sono solo chiacchere e lo Shootteam ha dimostrato di essere ai vertici in Italia nel promuovere eventi.

La serata ha avuto come cloù il torneo a -70 kg che vedeva protagonisti quattro atleti di caratura internazionale:
Roel Rink (Holland Nakamura)
Georgv Petrosian (Satori Nemesi Gladiatorium)
Fabio Corelli (Pro Fighting Rimini)
Richard Bernhill (N° 5 del ranking Inglese)

Il torneo ha avuto due protagonisti su tutti, il primo Georgv Petrosian che ha sfoderato una prestazione fantastica chiudendo il torneo con due vittorie per KO, in Semifinale al 2° round con Barnhill ed in finale al 1° round con Rink, il secondo è Fabio Corelli che ha disputato una semifinale vinta ai punti con Rink da autentico manuale.

Fabio ha dimostrato tutte le sue capacità e qualità mantenendo il controllo del match in tutte e tre le riprese, devo ammettere che sono stato molto sorpreso dal come ha saputo dare una strategia vincente all'incontro e dalle qualità tecniche che ha dimostrato di avere.
Mi dispiace molto che non abbia potuto disputare la finale per un'infortunio , sappiamo però come spesso i tornei siano difficili proprio per questi motivi
Complimenti.

Un'altro super fight vedeva opposti Chico "El Toro" Martinez del Team Angelo (Olanda) a Fabricio Nascimento, questo match si disputava con il regolamento del Pride.
Purtroppo Martinez si trovava a regalare a Nascimento quasi 5 kg e questo fatto ha complicato lo svolgimento del match, Nascimento tra l'altro è assolutamente un'atleta che può confermarsi ad altissimi livelli nel panorama internazionale del Free Fight e lo ha dimostrato sabato vincendo in meno di un minuto tramite una leva al braccio.
Sarebbe molto interessante rifare il match allo stesso peso.................. vedremo

Michele Araldi tornava sul ring sabato dopo un'assenza di 10 anni e devo ammettere che anche lui ha stupito tutti con una prestazione di tutto rispetto.
L'avversario era Salvatore Abate dell'Accademia Sicilia ed il match che hanno disputato è stato molto combattuto come del resto avevamo preannunciato.
Abate molto forte in Thaiboxing si è adattato al regolamento K-1 dimostrando grande versatilità, Araldi invece da parte sua ex Kickboxer ha dimostrato di trovarsi molto bene con questo regolamento e durante il match ha lavorato molto con le combinazioni pugno calcio.
Dopo le quattro riprese si è aggiudicato il match su Abate di stretta misura ai punti, devo dire che tutti e due hanno fatto un'ottima prestazione.

Altro match (-70 kg K-1 rules) molto bello è stato quello tra Michele Garofano ed Alessandro Alias.
L'atleta di casa aveva un grosso seguito di tifosi e fin dalle prime battute dell'incontro ha dimostrato le sue qualità, fisico molto possente e colpi potenti.
Alias dal canto suo nonostante sia un 67 kg naturale ha scambiato da subito colpo su colpo riuscendo alla 2° ripresa a piazzare un terribile hight kick che metteva fine all'incontro.
Questo match ha dimostrato la grande crescita di Alessandro Alias che siamo sicuri in futuro farà parlare molto di se.

Tutta la serata è stata molto bella e anche gli altri match non hanno tradito le attese, ci dispiace molto però per lo sfortunato esito avuto da quello che si preannunciava come un'incontro spettacolare:
Mohamed Mojaid contro Gianpaolo Faelli per il Titolo KL di Kickboxing (K-1 rules)
All'inizio del 1° round una testata accidentale tra Mojaid e Faelli apriva una larga e profonda ferita sulla fronte di Faelli, non restava altro che decretare il no contest e rinviare questo match alla prossima occasione


 

 

 

 

 
 
Megathai online
   
Iscriviti nella piu' grande comunita' di sport da contatto!
Iscriviti sms >
Iscriviti e-mail>
   

Articoli storici


Copyright Megathai 2005 -2009