<%@LANGUAGE = VBScript%> palestre bologna bologna bolognesi

l1 agosto 2006
Cerca nel sito 
Vai al catalogo prodotti
Home page
Vuoi un sito?
Affitasi ring
Collabora
Pubblicità
@ Commerce

Home >Articoli pubblicati > La grande Boxe

Numero di utenti collegati a Megathai: clicca

    La Grande boxe

 
 
 
 

La grande Boxe di Boxe maccheroni

Ben 15.000 spettatori hanno gremito l’Areneta Coliseum di Manila per il match valevole per il titolo intercontinentale della WBC al limite dei superpiuma che vedeva opposto l’idolo delle Filippine ,

Manny Pacquiao al messicano Oscar Larios! Si è trattato dell’avvenim,ento sportivo più importante svoltosi nelle Filippine dal famoso “Thrilla in Manila” del 1975 che vide il “Più Grande” Mohamed Alì opposto a Joe “Smokin” Frazier! I mezzi di comunicazione filippini, hanno informato il pubblico su ogni minimo particolare che riguardasse Manny (dal muscolo facciale che contrae quando sorride, al tipo di scarpe che avrebbe indossato per il match…), suscitando un interesse ed un entusiasmo eccezionale intorno all’avvenimento. Le reti televisive e i giornali hanno dato un enorme risalto al match arrivando a mettere in gioco addirittura lo “spirito del popolo filippino”. Naturalmente Pacquiao ben conscio di tutte le aspettative che si appuntavano su lui, ha giocato le sue carte ed il risultato è stato un trionfo annunciato! Larios dal suo canto fin dal primo momento ha mostrato di essere venuto a Manila con l’intenzione di vincere ed ha subito attaccato con saettanti jabs e ganci destri. Nel secondo round, il mancino Pacquiao, spostandosi da angolo ad angolo ed inframmezzando questi movimenti con “taglienti” sinistri, ha subito fatto capire al messicano che l’impresa non sarebbe stata di facile attuazione. Ancora un duro tentativo di intimidire il filippino nel 3° round da parte di Larios che però rimedia anche una ferita all’occhio e con la “spinta” dell’urlo del pubblico presente al grido di “Manny!Manny!”, Pacquiao si scatena alternando pesanti colpi al corpo che rallentano la mobilità del messicano, a saettanti colpi al corpo. Dal 4° round in poi, Pacquiao ha saldamente preso in mano il comando del match, scaricando sul messicano le sue pesanti serie a due mani e insistendo anche sulla ferita di Larios. Da parte sua il messicano si è battuto con coraggio, ma ha dovuto subire anche due atterramenti (uno nel 7° round ed uno nel 12°). Alla fine pochi dubbi per il francese Furgoni (117 a 110), il belga Van De Wiele (118 a 108 ) ed il tailandese Srichaoren (120 a 106) che sanciscono la vittoria del filippino. Negli altri matches, da segnalare la vittoria dell’ex campione mondiale della WBC dei supermosca, Gerry Penalosa ai punti in 10 rounds su Tomas Rojas e la vittoria a sorpresa del peso gallo filippino Michael Domingo per ko al 7° round sul messicano Alejandro Montiel. Domingo che ha dato una bella dimostrazione di potenza nei colpi, aveva sostituito all’ultimo momento il quotato Rey “Boom Boom” Bautista. Infine ancora un promettente pugile filippino in azione, il superpiuma Jimrex Jaca, che dopo essersi scambiato colpi pesanti con il messicano Hector Javier Marquez, è stato fermato dal medico per una vasta ferita all’occhio nel corso del 7° round.

 





 
 
Megathai online
   
Iscriviti nella piu' grande comunita' di sport da contatto!
Iscriviti sms >
Iscriviti e-mail>
   

Articoli storici


© Copyright Megathai 2005 -2009