<%@LANGUAGE = VBScript%> palestra di Muaythai bologna bolognesi

lunedi 09 dicembre 2005
Cerca nel sito 
Vai al catalogo prodotti
Home page
Vuoi un sito?
Affitasi ring
Collabora
Pubblicità
@ Commerce

Home >Articoli pubblicati > Le Sfide Dell’antica Cina

Numero di utenti collegati a Megathai: clicca
    Kung Fu by Claudio Laini Accademia di Arti Marziali Budo Center Via Ferrari 25 Brescia 3478708747

 

Le Sfide Dell’antica Cina

I combattimenti di Sanda possono avvenire in differenti aree. A seconda del tipo di area non solo cambierà la locazione ma anche la tattica che l’atleta dovrà adottare. Partiamo però dall’inizio cioè dagli scontri fra maestri dell’antica Cina.
Nell’antica Cina erano piuttosto comuni le sfide fra praticanti di kung fu. Le motivazioni per queste sfide erano varie e variegate. Due maestri potevano sfidarsi e combattere quando avevano una questione di diritto oppure erano due allievi che dovevano confrontarsi per determinare chi sarebbe statoli maestro della scuola. Di fatto mentre alcune scuole erano pubbliche, conosciute e note altre scuole invece erano a numero stretto ed il sapere veniva tramandato di padre in figlio. Tanto è vasto il panorama marziale cinese tanto le motivazioni per queste sfide erano differenti e talvolta oscure. Certo è che questi combattimenti avvenivano più per questioni d’onore piuttosto che per questioni di sopravvivenza. Le regole erano semplici si vinceva solamente per resa, il vinto si dichiarava sconfitto ed accettava le condizioni del vincitore. Le leggende cinesi parlano di numerose fra queste sfide e la fantasia si confonde con la realtà. Trarne significati tangibili è davvero compito arduo. Certo è che data la natura marziale di tali sfide esse non potevano certo avvenire spesso e comunque un praticante non poteva combattere in maniera tanto cruda con buoni intervalli di tempo. In altre nazioni, come la Cina, le arti marziali sono da sempre una pratica di nicchia con pochi allievi prescelti e scarsissime possibilità di confrontarsi fra combattenti di varie scuole. Il combattente cinese si trovava ad allenare la sua arte per tutta la vita, preparandosi ad uno scontro che forse non sarebbe mai avvenuto. E’ opinione comune che questi guerrieri del passato fossero forti ed invincibili con abilità di combattimento fuori dal comune e depositari stili letali ed esoterici. La realtà però è ben diversa. Tali stili di fatto nascevano principalmente dall’esperienza nell’esercito da parte dei contadini che poi tornati a casa continuavano ad allenare le tecniche imparate. Nel corso degli anni tali tecniche venivano tramandate, implementate, completate sulla base della sola esperienza di allenamento salvo qualche raro combattimento fatto per onore. Di fatto molti stili tradizionali cinesi non ebbero che poche “verifiche” sul campo ma rimasero delle congetture dei maestri del passato. Congetture che aumentavano la loro credibilità solo grazie al fatto che erano generazioni che veniva praticato lo stile a quella maniera. Purtroppo oggi come in passato la impossibilità di verificare spesso e costantemente ciò che si pratica può determinare una flessione verso l’inutile delle tecniche praticate. L’alone che circonda questi maestri del passato è spesso dettato più dalla convinzione popolare che dai reali combattimenti vinti. La Cina antica con maestri,sfide, stili segreti e sapienze millenarie è certamente intrigante ed affascinate ma dobbiamo stare attenti a non confondere ciò che era è leggenda con ciò che è realtà e storia.


 


 

 

 
 
Megathai online
   
Iscriviti nella piu' grande comunita' di sport da contatto!
Iscriviti sms >
Iscriviti e-mail>
   

Articoli storici


© Copyright Megathai 2005 -2009