Le News d’inizio anno by Gm

Poche righe ci gratificano. Grazie Cristiano

Grazie per il regalo e... ...continuate a scrivere, informare e divertire.

Trovo le vostre News ormai indispensabili per tenermi aggiornato (da un pó lavoro all'estero, quindi tranne la TV e una newsletter federale non proprio esaustiva, non ho grandi possibilità di informazione).

Continuate a viaggiare (continuiamo) sul filo dell'ironia e del sarcasmo, ed affondare le vostre lingue taglienti quando é il caso, ma senza trascendere.

Come diceva il Principe "Nui simm'seri...", non abbiamo bisogno di polemiche e di "guerre civili", malati di pugilato siamo tanti e quella da voi indicata potrebbe essere la strada giusta per far uscire il nostro sport da un limbo che non merita: per tradizione, storia e prestigio.

Ancora grazie Cristiano

Un 2004 impegnativo
Un inizio anno promettente per gli appassionati di pugilato, per dovere di cronaca ( e anche perché non temiamo rivali ) vi informiamo che il 10 gennaio p.v. esce nelle edicole italiane una nuovo mensile dedicato alla boxe, del costo non sappiamo nulla, dopo Boxe +++ecco un'altra rivista specializzata a darci fastidio.

Due riviste contro le nostre news, questa è una mazzata tremenda per Gennarino, Fefè e Coco, qui si fa dura rimanere sulla cresta dell’onda, ma come diceva ………. John Belusci “ quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare”.

AA! Dimenticavo, il nuovo mensile si chiama SP***** e … buona lettura.

Pochissima attività in questi primi giorni dell’anno, ma è cominciato alla grande, con un match veramente “esplosivo”!

A Ledyard (USA), si sono affrontati per la corona dei pesi leggeri della WBO, lo sfidante Acelino Freitas detto “Popo”, campione WBA e WBO dei pesi superpiuma ed il campione ,l’uzbeko Artur Grigorian, detto “re Artù”. Come era facile intuire, dalle recenti deludenti e stanche esibizioni di Grigorian, la vittoria ha arriso al brasiliano, che ha ancora una volta ha messo sul piatto della bilancia, la sua superiore potenza e la freschezza atletica data dalla differenza di età, 28 anni per l’uomo di Salvador di Bahia e 36 per Grigorian. Ben 4 sono stati i conteggi subiti dal campione uzbeko, nel corso del 4°, del 6°, del 7° ed 8° round. Ancora più netta la vittoria nel computo dei giudici con 115 a 108, e due 116 a 107, malgrado un richiamo ufficiale inflitto al brasiliano per “colpi bassi”. Per Acelino si è trattato del 35° successo (ben 31 prima del limite), contro le 36 vittorie del rivale, al quale ha imposto la prima Acelino Freitas colpisce Grigorian sconfitta.

In Brasile la popolarità di “Popo” ha raggiunto vertici inusitati e l’ex meninho de la rua (bambino di strada…uno scugnizzo, direbbe Gennarino), risolti i problemi familiari che l’angustiavano(si è rimesso con l’ex moglie, dalla quale si era separato…),sembra avviato ad una “reggenza” tutt’altro che temporanea. Negli altri matches, abbiamo avuto la conferma di Kassim Ouma, che battendo il forte dominicano J.C. Candelo per kot al 10° round, si è confermato il primo sfidante dei superwelters IBF (campione Winky Wright). Nei pesi mediomassimi, l’americano Danny Batchelder, salito nei mediomassimi, ha inflitto il primo dispiacere da professionista all’imbattuto brasiliano Laudelino Barrios, battendolo ai punti in 12 rounds con decisione controversa, in un match molto equilibrato(116 a 112, 116 a 112, e 113 a 115). Per Batchelder detto “Danny Boy” 21 vittorie 1 sconfitta ed un pari. Per Barrios 17 vittorie ed una sconfitta. Era in palio il titolo Federlatino. Nei pesi piuma il promettente brasiliano Valdemir Pereira, ha colto il 15° successo (12 prima del limite), battendo Roger Mtagwa per kot all’ 8° round.

In Giappone in questi giorni si sono disputati ben tre titoli mondiali. Ad Osaka doppio mondiale dei “supermosca”, con il nordcoreano Masamori Tokuyama (alias Chang Soo Hong), che ha respinto l’assalto del russo-giapponese Dimitri Kirilov, battendolo ai punti in 12 rounds, per la corona WBC, con verdetto unanime (117 a 111, 117 a 112, 116 a 112). Tokuyama era alla sua 9^ difesa del titolo (è stato il primo nordcoreano a vincere un titolo mondiale…),ha 29 anni ed un record di 30 vittorie e due sconfitte. Kirilov ha subito la prima sconfitta, dopo 23 vittorie. Per la corona della WBA, sempre per i supermosca, ennesimo viaggio vittorioso del venezuelano Alexander Munoz (era la quarta volta che veniva in Giappone…), che dando l’ennesima dimostrazione di grande “potenza” (è chiamato l’ “esplosivo”), dopo aver atterrato per ben 5 volte l’avversario, il giapponese Eiji Kojima, ha costretto l’arbitro ad interrompere il match alla 10^ ripresa. Per l’imbattuto Munoz si è trattato della 25^vittoria (ben 24 prima del limite).

A Yokohama, il tailandese Pongsaklek Wongijongkam detto “Sitkanongsak” (tanto per facilitare le cose…) , a poco più di un mese dalla vittoriosa difesa contro l’australiano Hussein Hussein, ha sconfitto ai punti in 12 rounds, il giapponese Masaki Nakanuma (116 a 112,116 a 113, 115 a 113), era in palio la corona WBC dei pesi mosca. Per il 26 enne Pongsaklek, 50 vittorie e 2 sconfitte, 10^ difesa del titolo!

A Chester, l’ex campione americano dei dilettanti, il peso piuma Verquan Kimbrough, ha colto il 4° successo da prof, battendo per kot al 1° round Malgaro Senquiz. In realtà Senquiz è stato fermato dal medico che ha constatato una pericolosa ferita all’arcata sopraccigliare. In un altro match in programma, il peso massimo Bill Douglas, fratello dell’ex campione mondiale Buster, ha battuto Paul Eakle per kot al 1° round. Per lui 5 vittorie ed una sconfitta.

Nel Santo Stefano piacentino, il peso medio russo Alex Krechetov ha battuto ai punti in 6 rounds Marco Fioravanti.

Qualche giorno dopo a Pofi (Frosinone), il peso piuma Massimo Morra (8 vittorie un pari ed una sconfitta), ha battuto ai punti in 6 rounds lo slovacco Vlado Varhegi. Varhegi ha 36 anni ed il suo allenatore è Jozsef Lakatos Kubowsky, che curiosamente l’anno scorso, l’ha anche affrontato , pareggiandoci in 6 rounds.

Terribile aggressione subita dal noto manager australiano Jeff Fenech, che all’uscita

da un ristorante della periferia di Sydney, messa in auto la moglie Cindy,i figli e la baby sitter, è stato attaccato da quattro uomini scesi da due macchine e ferito al volto da una coltellata!

Il 19 /12 si è spento a Roma il piccolo-grande Guido Nardecchia!

Aveva 84 anni e da tempo combatteva contro una grave malattia alle vie urinarie.

Negli ultimi tempi rifiutava d’intervenire alle manifestazioni nelle quali era invitato, perché si “vergognava” di non riuscire più a scavalcare quelle corde che l’avevano visto grande protagonista negli anni d’oro del pugilato italiano.

Da dilettante fu campione europeo dei pesi mosca e vincitore in America del “Guanto d’oro”, fu “riserva” alle Olimpiadi di Berlino. Da professionista diventò campione italiano dei pesi mosca. La sua carriera, come quella di tanti suoi coetanei, risentì della guerra e delle vicende che ne seguirono. Rivolgiamo una preghiera a Lui e porgiamo alla famiglia le nostre sentite condoglianze.

Abbiamo anche appreso della morte avvenuta a maggio di Willie Ludick, peso welter sudafricano,che durante il regime dell’aprtheid in Sudafrica, affrontò per il titolo mondiale della categoria l’americano di colore Curtis Cokes, una prima volta a Dallas in Texas e la seconda volta a Laurenco Marques in Mozambico, perché il governo sudafricano non permetteva i matches tra pugili bianchi e quelli di colore. In entrambe le occasioni si affermò il pugile americano. Fu anche avversario vittorioso di Carmelo Bossi, che riuscì a sconfiggere ai punti in 15 rounds in Sudafrica e partecipò alle Olimpiadi di Roma.

CAMPIONATO D’ITALIA PESI LEGGERI
La Soc. Boxe Rosanna Conti Cavini si è aggiudicata l’asta per l’organizzazione dell’incontro tra il campione Michele DELLI PAOLI (Boxe Rosanna Conti Cavini) e lo sfidante ufficiale Corrado BATTAGLIA (Soc. OPI 2000).

Il combattimento avrà luogo in data e località da stabilire e, comunque, entro e non oltre il 22/2/2004.

CAMPIONATO D’ITALIA PESI SUPERLEGGERI
E’ indetta l’asta per l’aggiudicazione dell’incontro tra il campione Salvatore BATTAGLIA (Boxe Rosanna Conti Cavini) e lo sfidante ufficiale Giuseppe LAURI (Boxing Cotena & Oliva Group).

Le offerte dovranno pervenire alla F.P.I., in doppia busta sigillata, entro le ore 12 dell’8/1/2004.

CAMPIONATO D’ITALIA PESI MEDI
Non è stato possibile prendere in considerazione l’unica sfida pervenuta, entro il termine regolamentare, a Antonio BARONE (Boxe Promotion 1999) per la disputa del titolo vacante della categoria. Pertanto, le sfide a BARONE si intendono aperte a tempo indeterminato.

CAMPIONATO D’ITALIA PESI MEDIOMASSIMI
E’ stato raggiunto l’accordo a trattativa privata per l’organizzazione dell’incontro tra il campione Massimiliano SAIANI (Boxe Loreni) e lo sfidante ufficiale Paolo FERRARA (Boxing Cotena & Oliva Group). Il match sarà organizzato dalla Soc. Boxing Cotena & Oliva Group e avrà luogo in data e località da stabilire. Comunque, entro e non oltre il 22/2/2004.


CAMPIONATO D’ITALIA PESI MASSIMI LEGGERI
E’ indetta l’asta per l’aggiudicazione dell’incontro tra il campione Vincenzo ROSSITTO (Boxe Rosanna Conti Cavini) e lo sfidante ufficiale Giacobbe FRAGOMENI (Soc. OPI 2000).

Le offerte dovranno pervenire alla F.P.I., in doppia busta sigillata, entro le ore 12.dell’8/1/2004.

CAMPIONATO D’EUROPA PESI SUPERGALLO
L’E.B.U. ha comunicato che è stato raggiunto l’accordo a trattativa privata per ll’incontro tra Vincenzo GIGLIOTTI (Boxe Loreni) e Eshman PICKERING (GB).

Il combattimento avrà luogo il 16/1/2004 in U.K. per l’organizzazione United Kingdom Present’s promotion.

CAMPIONATO D’EUROPA PESI LEGGERI

Il Consiglio dell’E.B.U. ha autorizzato una difesa volontaria al campione Stefano ZOFF (Soc. OPI 2000) da effettuarsi entro e non oltre il 29/2/2004.


PASSAGGI DI SERIE E DI CATEGORIE DI PESO

BELLUSCI Fedele da superleggero di 3^ a superleggero di 2^ serie

ZAFFERONI Fabio da massimo leggero di 3^ a massimo leggero di 2^ serie

FURLAN Alessio da welter di 2^ a welter di 1^ serie

TATANGELO Remo da mediomassimo di 2^ a mediomassimo di 1^ serie

ZANELLI Paolo da leggero di 2^ a superpiuma di 1^

Dilettanti

A Puerta Principesa , isola di Palawan (Filippine), il governatore Joel Reyes ed il sindaco Edward Hagedorn, accoglieranno i team che dall’11 al 18 gennaio, si affronteranno per designare i primi qualificati olimpici dell’Asia. Ricordiamo che i filippini possono vantare due medaglie olimpiche nel pugilato, a Tokio con Anthony Villanueva nel 1964 ed ad Atlanta con Mansueto Velasco nel 1996.

La squadra irachena di pugilato è ospite della federazione del Kuwait, per uno stage di allenamento in vista delle qualificazioni olimpiche. Davvero un bel gesto da parte dei kuwatiani, che dall’invasione del loro Paese, non avevano più contatti con lo sport iracheno!

In Germania dal 9 all’ 11 gennaio, torneo di selezione “ADIDAS Cup” per la squadra tedesca che affronterà le qualificazioni olimpiche.

Donne

A Wilmington, nei pesi leggeri Cindy Serrano ha battuto Helen A.Shari Person per kot al 1° round.

La “formidabile” Katia, ogni tanto ci rimprovera, perché non pubblichiamo foto di “belle combattenti”. Come non essere d’accordo con lei, ammirando la “splendida principessa”, come viene chiamata, l’ungherese Bettina Csabi.

Ragguardevole il suo record, fatto di 15 vittorie su 15 matches!

Bettina Csabi

Ciao e grazie da

quelli delle news

d.d. & g.m.

Vuoi sapere quando questo autore pubblicherà nuovi articoli, tramite sms iscriviti!o tramite e-mail iscriviti!

utenti connessi in questa pagina: