Intervista ad Ernesto Hoost 19 gennaio 2004 by M.R

Dopo due giorni passati assieme ad allenarci, sono in auto con Ernesto sull'autostrada che porta all'aereoporto e penso questo sia il miglior momento per fargli delle domande fuori dalla formalità dell'intervista.

Allora Ernesto per quanto tempo pensi che ti vedremo ancora sul ring?
Un anno o forse due,sai a luglio compio 39 anni…non sono più un ragazzino!
E poi?
E poi intraprenderò la carriera di trainer o di manager… ho tanta esperienza alle spalle…vedremo quando sarà il momento
Il tuo curriculum parla di 112 vittorie con ben 62 ko' che sono più della metà…niente male!
Non ho mai combattuto per il ko…il ko è solo la conseguenza di una buona strategia di combattimento o di un colpo ben riuscito…l'importante è vincere.
E nella tua carriera hai vinto molto,campione del mondo delle sigle più importanti,quattro volte vincitore del K1 grand prix…
I titoli mondiali perdono valore quando vinci il K1…solo quello dimostra chi è il migliore…la formula del torneo è il miglior modo per stabilire un campione del mondo.
Che rapporto hai con gli altri fighters del K1?
Non siamo amici ma nemmeno nemici…Siamo solo rivali e quando la posta in gioco è alta non ti puoi permettere delle amicizie con un tuo potenziale avversario.Tranne con Sefo che credimi è un vero spasso..
Allora non è vero che fra te e Le Banner non corre buon sangue…
Jerome è un grande fighter e un pugile eccezionale… non lo odio ma lo rispetto così come lui rispetta me e gli altri fighters…altre volte in viaggio per il grand prix di Tokio mi sono trovato nello stesso aereo con Aerts e Leko..
E come è stato il viaggio?
All'andata siamo stati tutti per i fatti nostri per una questione di concentrazione,al ritorno abbiamo scambiato quattro chiacchere.
E il rapporto con mister Ishi?
Mister Ishi è un grande imprenditore con cui si instaura un rapporto professionale,lui mi da delle ottime borse per gli incontri ed io combatto…tutto qua.
Dove ami combattere?
In europa al palasport di Paris Bercy…ma il ring n°1 rimane il Tokio dome, che paragono al colosseo del xx° secolo…non puoi nemmeno immaginare cosa siano 74000 voci che incitano il tuo nome….
Allora ti vedremo ancora al K1?
Non penso…ormai il grand prix è diventato un freek show,ti basti pensare all'ultimo incontro tra Sapp e Akebono….

Ma Sapp ti ha battuto per ben due volte….(mi guarda e sorride)…
Mi ha battuto? Ti sbagli…mi è franato addosso per due volte e l'ultima volta nel grand prix l'arbitro ha sospeso l'incontro senza nemmeno contarmi….
Ma che tipo è Sapp?
Al di fuori delle telecamere è un tipo che ama scherzare…l'esatto opposto di quello che si vede in tv.
Allora hai chiuso con il K1?
Ho detto che non penso di esserci ancora..non ho detto che lo escludo dai miei programmi…vedremo se ci saranno i presupposti giusti.
Il 31 Dicembre a Tokio hai affrontato montagna da Silva un nanetto da 225 cm...a quando il tuo prossimo incontro?
Da Silva? (sorridendo)..mamma mia quanto era grande! Il mio prossimo incontro dovrebbe essere contro Boniasky in primavera…
E in Italia? Come mai non hai mai combattuto nel nostro paese?
Semplicemente perché non me l'hanno mai proposto…Sono un professionista,quindi se mi viene proposto un buon match e una adeguata borsa combatto anche in Italia,anzi mi piace questo paese e quando avrò la possibilità verrò a visitarlo.
E gli atleti italiani allo stage?
Molto bravi,forse l'unica differenza con la scuola olandese è la sincronia tra l'uso delle braccia e delle gambe.
Pensi che il tuo record di 4 vittorie nel K1 resterà unico?
Peter Aerts è a quota 3 ed è ancora in ottima forma….
Quale incontro ricordi con piacere?
Il grand prix del 99 contro Cro Cop,Le Banner e Sefo…veramente bello…
E quale avversario ti ha entusiasmato?
Bernardo è un pugile molto forte,Le Banner è un ottimo atleta,cosi come pure lo era Andy Hug…Attualmente Ignashov è molto forte..(Ernesto inizia ad elencarmi con una memoria impressionante tutti i suoi match)…Poi il livello tra i top fighters è così alto che come puoi vedere con chiunque sei sul filo tra il vincere o il perdere,è una questione di condizione fisica e di una buona preparazione..
Attualmente quanto ti alleni?
Faccio un'ora di corsa al giorno e 10 sedute di allenamento settimanali,se stò preparando un incontro sei settimane prima comincio a fare sacco,allenamento ai pao e molto sparring fino ad una settimana prima che normalmente dedico alla rifinitura..
Ieri sera ho potuto notare che parli benissimo anche il giapponese…
Si l'ho studiato per un anno,parlo anche l'inglese,il francese,il tedesco e ovviamente l'olandese e la ligua del Suriname mio paese natale,sai da un po' di tempo sono il manager di me stesso,quindi quando firmo un contratto voglio sapere io stesso cosa c'è scritto.
Ok Ernesto siamo arrivati,è il momento dei saluti, (prende carta e penna):
Questo è il mio numero di telefonino e il mio indirizzo quando vuoi…poi se vieni in Olanda e passi per il vos gym fermati!
Aspetta Ernesto un ultima domanda….ma il più forte non mi hai ancora detto chi è..
Il più forte? Ci hai appena parlato assieme…sono ancora io!


Vuoi sapere quando questo autore pubblicherà nuovi articoli, tramite sms iscriviti!o tramite e-mail iscriviti!

utenti connessi in questa pagina:

Concorso Megathai clicca sotto sul cane