Rainbow-team Bologna Renny vince ancora! by Rc

Domenica 25 Gennaio 2004 si è svolta a Fragagnano in provincia di Taranto una entusiasmante
manifestazione di sport da combattimento..
Durante il pomeriggio ci sono stati numerosi incontri dilettanti di thai-boxe con l'uso
dei gomiti, protetti dalle apposite protezioni, che hanno evidenziato un buon livello da
parte di tutti gli atleti che si sono impegnati fino all'ultimo nello svolgimento di tali
incontri. Per la serata erano stati riservati invece i due incontri clou: entrambi di muay thai
sulla distanza delle 5 riprese da due minuti ciascuna.

Il primo match, per la categoria - 72.5 kg, vedeva scontrarsi il giovane atleta bolognese della
Rainbow Team Renato Chiusoli contro il beniamino di casa, anche lui solo 19 anni, Giuseppe ....

Il palazzetto dello sport era stracolmo di gente, impaziente di godersi finalmente la serata con
due incontri ad alto livello tecnico; entrambi gli atleti cominciavano a svolgere la danza
rituale thailandese e nel frattempo si lanciavano i primi sguardi..


Giuseppe, alto circa 1 metro e 90, parte subito con colpi alti e dopo pochi secondi colpisce al
viso l'avversario con una ginocchiata che gli procura una piccola fuoriuscita di sangue,
ma il match continua e vede Renato avanzare con potenti low-kick che vengono parati dall'avversario,
il bolognese cambia quindi tattica cercando il clinch, dove riesce a controllare meglio Giuseppe che subisce
numerose ginocchiate al corpo.
I due atleti si scambiano diversi colpi, tra cui un buon high kick parato dal Bolognese e una buona
sequenza di pugilato. Sul finire della ripresa Renato lancia quattro vere bordate sul corpo dell'avversario,
una sequenza di middle sinistri che si infrangono sulle braccia di Giuseppe provocando un notevole ciok.

Alla fine del primo round l'atleta di casa appare un pò stanco e provato ma tutto il pubblico applaude
entrambi i giovani ragazzi.

Il secondo round vede alcuni scambi fino a che non accade la svolta: i due atleti, presi in clinch, si
attaccano alle corde, si sbilanciano e cadono completamente fuori dal ring...
Purtroppo Giuseppe rimane incastrato con un braccio nelle corde, e si teme il peggio. Viene portato subito
in ambulanza al vicino ospedale, dopo circa una mezzora torna al palazzeto con il braccio fasciato, ma
fortunatamente con nessuna frattura.

Renato Chiusoli vince al 2 round per abbandono. Il pubblico applaude, altri fischiano, ma il dispiacere
è grande, per un match che poteva rivelarsi ricco di emozioni grazie a due bravi atleti.

L'ultimo incontro della serata vede opposti il famoso atleta di casa, Stasi Luciano, e il giovane bolzanino
Farid El Alami. Il primo vanta numerosi match da professionista ed esperienza in camp thailandesi, mentre
l'altro ha nel suo curriculum solo match da dilettante, ma non per questo da sottovalutare, come dimostrerà
durante il corso del match...

Dopo la danza rituale, da evidenziare la grande coreografia di Stasi, che compie un vero rito spettacolare,
degno dei migliori stadi thailandesi, l'incontro parte subito ad altissima intensità: i due atleti si scambiano
un gran numero di colpi, sicuramente non molto puliti, ma che vanno a segno diverse volte, sequenze di pugilato e
ginocchiate rimbombano in tutto il palazzeto caricando il numeroso pubblico.

La prima ripresa si chiude con entrambi gli atleti un pò stanchi, consapevoli di aver sprecato parecchie energie,
avendo ancora 4 round da affrontare.

Durante la seconda e terza ripresa i due ragazzi continuano con un ritmo incalzante, che vede però prevalere,
anche se di poco, il più esperto Luciano, il quale si trova comunque in difficoltà a gestire l'irruenza dell'
avversario, che sembra non voler mai mollare...

Nella quarta ripresa il ritmo comincia a calare, i due avversari si studiano a vicenda, affaticati, cercano
di trovare il buco nella guardia avversaria per tentare il colpo risolutore. Da notare un bel calcio
girato di Farid che colpisce in pieno lo stomaco dell'avversario.

L'ultima ripresa vede ormai i due atleti utilizzare le ultime energie rimaste per colpirsi vicendevolmente, senza
però procuare danni significanti. Il match si chiude al termine dei 5 round, e tutto il pubblico applaude
entrambi gli atleti.

Vince ai punti Stasi Luciano.

Una nota di merito doverosa nei confronti di Farid El Alami, il quale con poca esperienza ma un grande cuore, ha
tenuto testa per tutto il match a un vero professionista come Stasi.

La serata si conclude con le premiazioni di questi bravi atleti che hanno dato spettacolo in una divertente
giornata di sport da combattimento.


Un ringraziamento particolare a Renzo Zancanella e Francesco!
Osti Gianmarco webmaster di Megathai


Vuoi sapere quando questo autore pubblicherà nuovi articoli, tramite sms iscriviti!o tramite e-mail iscriviti!

utenti connessi in questa pagina:

Concorso Megathai clicca sotto sul cane