Festa delle Donne by Gm

MARZO
13 Manerba sul Garda, Zoff c. Komjathi (Ungheria) per l'Europeo dei leggeri.
26 Nettuno, Djallo (Belgio) c. Barone per il Mondialino dei medi Ibf.
Aprile
9 a Bredford, vacante Europeo dei superleggeri tra Junior Witter (Gb) e Salvatore Battaglia.
16 a Pescara, titolo Ue dei pesi medi tra Di Giacomo e Hissani (Fra)
27 a Grosseto, Mondialino superwelter Ibf vacante tra Hinteregger (Aut) e Grilli
30 a Bergamo, Messi c. Bouzid (Fra) per il Mondialino dei welter Wba e Vidoz-Elovaara (Finlandia), massimi, 8 round.


01/03/2004 Jane Couch vince ai punti contro la Goranova

Al Marriott Hotel, Bristol, UK, Jane Couch ha vinto ai punti il match sulla distanza dei 6 round contro la bulgara Borislava Goranova. Il punteggio finale è stato per tutti i giudici di 60-54 in favore dell'inglese. Jane Couch è passata alla storia per aver portato in tribunale il CdA della federazione di pugilato inglese e aver vinto la causa per discriminazione sessuale nella pratica di attività sportiva. La Couch è stata la prima atleta inglese ad ottenere la licenza di pugile professionista, la prima a vincere il titolo mondiale (negli USA) e la prima che disputerà il titolo europeo nei pesi superleggeri. La stessa Couch ha fondato una società pugilistica professionistica che si è sempre fatta carico di organizzarle i combattimenti a casa propria e di trovarle i match all'estero. Questo match era di preparazione per il titolo europeo EBU che si svolgerà ad Aprile in Belgio contro Natalie Toro. Nel match contro la Borislava l'atleta inglese ha boxato bene e, volendo, poteva terminare il match prima del limite, ma a preferito portarlo a termine per testare la forma fisica.



Daisy Lang combatterà contro Marianna Pampuk L'ungherese Marianna Pampuk, già nota in Italia per aver combattuto e perso contro Stefania Bianchini (2 volte!), Sonia De Biase e Maria Rosa Tabbuso, non gode certo del record migliore per affrontare la pluricampionessa mondiale dei pesi gallo Daisy Lang. Infatti la Pampuk ha un record di 18 sconfitte, 1 pari e neanche una vittori!!!

Al contrario la Lang, gran bella donna straprotetta del team Universum (lo stesso di Regina Halmich e Silke Weickemmeir), ha un record 17-2-1. Anche la stampa tedesca ha espresso un gran dissenso verso questo "match farsa". Come può un vero atleta accettare una un match dal risultato così scontato, almeno sulla carta????
Certo non è una novità che gli atleti della Universum siano più che tutelati, infatti è risaputo che combattono solo in "casa". Regina Halmich, nota pluricampionessa mondiale, ha all'attivo 45 match di cui 44 vittorie e 1 sconfitta, sconfitta che ha subito per TKO4 negli USA contro Yvonne Trevino. Guarda caso dopo la sortita americana la tedesca non ha più combattuto all'estero. Nonostante comunque la Halmich abbia incontrato vere campionesse come Alina Shaternikova, Yvonne Caples, Michelle Sutcliffe e altre ancora, guardando bene il suo record vediamo che tre quarti delle sue avversarie sono delle emerite sconosciute con record di tutt'altro livello. ... lascio a voi ogni deduzione e/o commento!


Mia St. John VS. Jessica Rakoczy Uno dei match più attesi nel panorama femminile è quello tra la neo campionessa mondiale IBF dei pesi leggeri Jessica Rakoczy e Mia St. John. La St. John, ex coniglietta di Playboy, sfiderà la Rakoczy il prossimo 15 Aprile a Lemoore, in California. La St. John è conosciuta anche del pubblico italiano per essere apparsa nei sottoclou di match che vedevano impegnati campioni di fama mondiale.

Come Christy Martin, ma di tutt'altro spessore tecnico (nel senso che non ne vale
neanche la metà) è stata una pioniera dei ring americana, dove era famosa,
oltre che per essere apparsa su Playboy, per aver disputato solo match sui 4 round con

avversarie tecnicamente "inesistenti". Da due anni a questa parte la St. John, stanca della sua fama di "attrice del ring", ha deciso di dare una svolta alla sua carriera. Per dimostrare infatti che anche lei possiede doti pugilistiche considerevoli ha cominciato a sfidare tutti i grandi nomi del pugilato femminile professionistico dai super piuma ai welter.

La prima "vera" avversaria che ha incontrato è stata proprio - Christy Martin, con pre-match degno del miglior show all'americana, tra insulti e spintoni, la St. John e la Martin si sono affrontate il 6.12.02. Il verdetto unanime a favore della Martin (97-93,97-93,99-91), ha però sorpreso tutti coloro che pensavano che la St. John non finisse il match ... al contrario la St. John è riuscita a rimanere in "piedi" ed ha mostrato di essere notevolmente migliorata sul piano tecnico, Daisy Lang mostrando anche una notevole mobilità sia sul tronco che sulle gambe (meno male ... dopo 28 match da professionista ha imparato a portare anche alcuni colpi dritti riducendo il numero di "zampate" e "borsettate"!!!!). Il match con la Martin ha dato alla St. John, anche se sconfitta, un minimo di rispettabilità nella sua carriera pugilistica costellata fino ad allora solo da match fatti con avversarie
relativamente "facili". Dopo un match di rientro "vecchio stile" (cioè contro un'avversaria piuttosto inesperta) la St. John decide di accetare un prestige fight sugli otto round contro Jennifer Alcorn, detentrice di tre cinture mondiali dei leggeri. Un altro tentativo andato male ... la St. John infatti, invece che essere mobile come nel match con la Martin, pensa bene di fermarsi a scambiare con quella che lei stessa definisce una delle atlete fisicamente più forti della categoria. La St. John subisce quasi tutti i colpi della Alcorn e, nel disperato tentativo di far capovolgere le sorti del match, regredisce tecnicamente tornando a sbracciare come all'inizio (e per la maggior parte!!!!) della sua cariera. Dopo questo match che ha notevolmente segnato (in tutti i sensi...), la St. John ha disputato altri match, diciamo sempre, con esiti "vecchio stile".

Il 15 Aprile però, davanti al pubblico di casa sua, affronterà una delle migliori atlete della categoria, la Rakoczy è paragonabile come stile di combattimento ad Oscar Della Hoya ... vedremo come andrà a finire! La St. John è considerata, nel mondo della boxe, alla stessa stregua di Anna Kournikova (bellissima russa), nel mondo del tennis e cioè ... bellissima, corteggiatissima da sponsor, media e moda ... ma ben lontana dall'essere una vera campionessa, anche se per esigenze di marketing viene sempre chiamama "campionessa di pugilato"! I match con la Martin, la Alcorn (ora ritiratasi per motivi famigliari) e quello che disputerà con la Rokoczy le stanno donando un minimo di rispettabilità anche come atleta. Come la Kournikova, anche Mia St. John ha costruito la sua immagine pubblica e "fatto i soldi", sfruttando al meglio il suo look e la sua personalità,più che per le doti atletiche. Alcorn vs. St. John E' evidente che il business funzionava, funziona e funzionerà sempre (Amen....) , infatti la maggior parte dei suoi fans sono uomini, attratti più dal suo aspetto fisico e dalle mise attillate che indossa durante i match che dalle qualità di pugile, beata lei ... queste "doti naturali" le permettono di guadagnare U$D 30.000 per un match da 4 x 2... Quanti dei signori maschietti non ci metterebbero la firma per indossare un paio di shorts tipo ciclista, ma più corto - molto più corto???? Ingiustizie della vita ... o forse no!

Martin vs. St. John (press conference)

MARIA MORONI SI RITIRA! (dal sito italiano donne & guantoni) Purtroppo riporto a malincuore la notizia che Maria Moroni ha deciso di ritirarsi dal mondo della boxe. La ragazza di Foligno non lascia però il mondo dello sport, infatti alla soglia dei 29 anni passa dal ring ai campi di atletica dove si cimenterà nel lancio del disco e del giavellotto. Maria si ritira dal pugilato da ex campionessa Europea EBU dei Pesi Piuma ma ricordiamo che detiene altri primati di questa disciplina in Italia: la Moroni infatti è stata la prima donna tesserata dalla Federazione Pugilistica italiana, la prima a disputare un match negli Usa battendo ai punti l'americana Connie Bechtel, la prima a disputare un match da professionista in Italia battendo per KOT alla 3ª ripresa l'ungherese Angela Nagy, la prima a disputare il titolo europeo Ebu laureandosi campionessa battendo ai punti su 10 round la francese Nadia Debras. Non mi resta che ringraziare Maria per tutto quello che ha fatto per il pugilato femminile italiano e augurarle di avere altrettanto successo anche nella sua nuova disciplina.


02/03/04 - Hamburg, Germany Com'era prevedibile la pluricampionessa del mondiale di pugilato (kg 53.06) Daisy Lang, ha battuto ai punti, con decisione unanime, sulla distanza degli otto Mariann Pampuk (kg 52.61) che ora possiede un record di 19 sconfitte e nessuna vittoria. La stampa locale riporta che la Lang ha coperto tutta la distanza del match, ma è stata ben lontana dalla forma fisica dei tempi migliori. Come sottoclou, Alesia Graf, al suo secondo esordio da professionista ha battuto per KO2 Marinna Zhekova. Il match è stato sempre a senso unico e l'arbitro ha deciso di fermare l'incontro.

Re-match tra Dobbs e "Da Bomb" Ahlin Il 14/03/04 al Pechanga Resort, a Temecula, California, Stephanie "All Action" Dobbs sarà [opposta Nina "Da Bomb" Ahlin in un rematch. [Grande Sonia] Le due si erano già incontrate nell'ottobre 2002 con la Ahlin dichiarata vincitrice a maggioranza. La Dobbs con all'attivo 20 match da professionista (molti dei quali combattuti con atlete di grosso calibro) si dichiara sicura di poter battere la Cheerleader della squadra NFL di football Atlanta Falcon in questo rematch,

St. john su Playboy

A San Jose la Silicon Valley Sports & Entertainment (SVS&E) e Sugar Ray
Leonard Boxing hanno annunciato che il prossimo12 marzo che la stella del
pugilato femminile Kelsey "the street warrior"Jeffries 24-8-0 (2KO) che
detiene uno dei titoli mondiali dei pesi piuma combatterà contro Linda "the
terminator" Tendberg. La Tendberg, originaria della Thailandia, ha
affrontato in passato atlete come Mia St. John e Elena Reid, ed ora cercherà
di detronizzare dal primo posto delle classifiche mondiali la Jeffries.
Incredibile: Herbie Hide VS Jessica Rakoczy

Sta succendendo proprio in questi giorni! Il noto peso massimo inglese
Herbie Hide (sembra che, fuori dal ring, sia un tipetto con poche regole e
tanti difetti, insomma la versione inglese di Mike Tyson) si stia
preparando, per il match di venerdì contro il brasiliano Rogerio Lobo,
niente meno che con la neo campionessa del mondo dei pesi leggeri Jessica Rakoczy. Sembra che Hide e la Rakoczy stiano terminando la preparazione insieme ... lei con un gioco di gabe rapido d esplosivo sta cercando di dare filo da torcere al peso massimo inglese. Hide dice di "usare" la 26enne canadese di 30 cm più bassa e con una trentina di chili in meno per la grande rapidità negli spostamenti di cui è dotata. Ma le metterà anche qualche cazzottone??? "Assolutamente no", dice Hide, "non ho mai portato un colpo, anche perchè è così difficile colpirla. Inoltre è davvero carina anche sotto il caschetto, è davvero femminile, ma quando siamo sul ring ... è la guerra, all'ultimo respiro..." Ma allora sarà lei a colpirlo???? A tele domanda Hide risponde "... ci prova ...". Hide sta cercando la redenzione dentro e fuori dal ring ... Articolo tratto da Indipendent.co.uk di oggi.

Ecco i risultati flash della splendida serata The Night Of The Queens tenutasi a Como il 6 Marzo
INCONTRI DILETTANTI (3 round da 2 minuti)

AMBRA VIELMI vince ai punti su SILVIA PANZERI – Categoria 52kg

MARIANNA PALUMBO vince ai punti su GIORGIA FERRO; Categoria 54kg

ANTONIETTA CAPUANO vince ai punti su ELEONORA FEDELI; Categoria 57kg

TITOLO ITALIANO KICKBOXING PRO FIKB; Categoria 50kg - 5 round da 2 minuti: RITA DE ANGELIS vince ai punti su VALERIA IMBROGNO e si laurea Campionessa Italiana;
TITOLO MONDIALE KICKBOXING WAKO PRO - Categoria 48kg - 5 round da 3 minuti: SABINA RITTER vince per getto della spugna alla 2ª ripresa su SONIA PEREIRA e si laurea Campionessa Mondiale

TITOLO MONDIALE KICKBOXING WAKO PRO; Categoria 50kg - 5 round da 3 minuti: STEFANIA BIANCHINI vince per abbandono alla 2ª ripresa su DOUNIA TAI e si conferma Campionessa Mondiale

TITOLO MONDIALE KICKBOXING WAKO PRO; Categoria 58kg - 5 round da 3 minuti: LAURA TAVECCHIO vince per abbandono alla 3ª ripresa su SAFIA LEAHHNI e si laurea Campionessa Mondiale;

Venerdì 5 Marzo Emanuela Amisani ha nettamente vinto ai punti sulla slovacca Jasmina Blahova in un match dilettanti tenutosi a Piacenza.

Ci è sembrato giusto dedicarlo a loro!

grazie, ..... alla prossima da….

quelli delle news


Vuoi sapere quando questo autore pubblicherà nuovi articoli, tramite sms iscriviti!o tramite e-mail iscriviti!

utenti connessi in questa pagina:

Concorso Megathai clicca sotto sul cane