Team Valentini in Fighting Day 4 by V.

Grandissimo successo sabato 13 marzo a Imola dove, all'interno della palestra F.lli Ruscello, il m° Matteo Valentini di Imola, a messo in piedi un vero e proprio show, organizzando un'importante manifestazione di sport da combattimento denominata Fighting Day 4. Venti gli atleti che si sono dati battaglia nelle discipline della kickboxing, thai-boxe e japanese kickboxing, esaltando il pubblico presente, accorso numeroso da tutta Italia. La serata magistralmente coreografata da giochi di luce, fumi e musiche di sottofondo, è entrata subito nel vivo con il primo match di kickboxing femminile, tra l'atleta di casa Maria Mastellone (Team Imola) e la foggiana Marta Prontera (Demolition Team Foggia), quest'ultima si è presentata alla bilancia con ben 5 kg oltre il peso stabilito, ma la coriacea atleta del m° Valentini non ha dato alcun peso a questa circostanza, dando ulteriormente prova della sua determinazione, incalzando l'avversaria con delle insistenti percussioni pugilistiche, peccando però un po' sulla difesa della linea bassa; il verdetto di parità premia le due atlete.
Nella thai-boxe Salvatore Congiu (Atletic Gym Domodossola)si deve arrendere all'ostico Viorel Radul (School of Fighting Roma), Luigi Meneghel (Atletic Gym Domodossola) vince per ferita su Andrea Gomiero (Maverik Team Padova). Grande prova di Poletti Damiano (Team Imola) che nella kickboxing, al suo debutto come semiprofessionista, batte ai punti Homar Azar (Shoot Team Faenza), in uno dei match più avvincenti della serata. Molto atteso l'ottavo incontro tra i due supermassimi Renato Sini 95kg (School of Fighting Roma) ed il gigantesco Luca Bellora 120kg (Team Favro Varese), in palio l'accesso al torneo milanese Oktagon K-1, una delle tappe fondamentali del circuito mondiale del K-1. Il match che sarà riproposto prossimamente su Italia Uno nella trasmissione "Aspettando Oktagon", ha visto prevalere all'extra round il colosso del team Favro che ha chiuso i conti al termine della quarta ripresa con una autentica bordata di pugno. Delusione nel nono match tra Luppi Matteo (team Imola) e Griny Mammoud (Shoot Team Modena), il match termina alla seconda ripresa dopo un paio di colpi potenti dell'imolese, con l'abbandono dell'atleta di origini marocchine che non è sembrato all'altezza del confronto.

Il match clou della serata avrebbe dovuto vedere il confonto di thai-boxe tra il beniamino di casa Zarbo Gionata (Team Imola) e Luca Forcelli (Demolition Team Foggia), ma purtroppo a causa di un malore, l'atleta foggiano è stato costretto a declinare dall'impegno, ed è stato rimpiazzato all'ultimo minuto dal coraggiosissimo Marco Bondi .il match finisce subito alla prima ripresa, quando in uno scambio sulla corta distanza, Zarbo centra con un preciso montante, il fegato del generoso fighter, che non riesce a rialzarsi entro il conteggio dell'arbitro centrale. Vince Zarbo Gionata per ko alla prima ripresa, chiudendo questa splendida serata che ha decisamente regalato delle belle e forti emozioni.
Un ringraziamento particolare da parte del m° Matteo Valentini va a tutti gli sponsor che hanno garantito l'ottimo svolgimento della manifestazione, permettendo al pubblico l'ingesso gratutito.

Vuoi sapere quando questo autore pubblicherà nuovi articoli, tramite sms iscriviti!o tramite e-mail iscriviti!

utenti connessi in questa pagina:

Copyright © 2001-2009MEGATHAI Tutti i diritti riservati.