NOTIZIE DI BOXE by GM

A Chieti, esordio pugilistico professionistico per il superwelter Daniele Diodato, che ha battuto ai punti in 6 rounds il magiaro Attila Kiss. ( ma quando è passato professionista)
A proposito di ungheresi, due di loro, hanno combattuto a Manchester nel sottoclou del bellissimo mondiale WBC dei pesi piuma, ridicolizzato da un incredibile verdetto di parità ( il Corriere dello Sport ha erroneamente dato come risultato il primo verdetto favorevole al coreano! ). Il superwelter Mihali Kotai si è preso una "sonante" rivincita, battendo per kot al primo round Jozsef Brayer, mentre il peso welter Jozsef Matolcsi è stato battuto per il titolo WBF (ne sentivamo proprio la mancanza...) da James Hare per kot al 10° round.
Ad Amburgo, nel sottoclou del mondiale mediomassimi WBO tra Gonzalez e Michalczewski, è tornato a combattere ed a vincere Luan Krasniqi (ex campione europeo e "bronzo" olimpico a Barcellona). Ha battuto l'inglese Julius Francis ai punti in 8 rounds. Per il titolo WBO Internazionale dei superwelters, Sergey Dzindziruk ha battuto il messicano Ariel Chaves per kot alla 7^ ripresa.
Questo risultato lo diamo e capirete perchè, aderendo ad una precisa richiesta del "nostro" mitico Gennarino Scaturchio. A Mexico City,per il titolo della Federazione dei Carabi ,il peso gallo...Genaro Garcia ha battuto Cuauhtemoc (chissà come lo chiama la madre?) Gomez per kot all'ottavo round. (Contento?).
A Morgantown, l' "assassino" ha rischiato di essere scoperto! Parliamo di Abraham "Assasin" Okine, il peso massimo nigeriano che si autodefinisce piu' cattivo di Mike Tyson (ammazza, e che è?), che ha battuto con decisione controversa ai punti in 6 rounds Charles Lee Brown. Nella stessa serata, Bill Douglas fratello di Buster (ex campione mondiale, vincitore di Tyson), ha battuto per kot al 1° round Jason Kingsley.


Ad Hospitalet (Spagna), il columbiano Alvaro Moreno è stato sconfitto ai punti in 6 rounds dal superwelter Jaime Pons.
Il ritorno del Predatore! A St. Paul (Minnesota), Matt "The Predator" Vanda ha colto il 29° successo (20 prima del limite), battendo Wayne Boudreaux per kot al 4° round. Vanda che è imbattuto,combatte da superwelter. Nella stessa serata il peso superleggero cubano (è nato a Santiago de Cuba 31 anni fa) Diosbelys Hurtado, ha battuto per kot al 3° round Rudy Lovato. Hurtado ha un record di 36 vittorie con 24 conclusioni prima del limite, tre sconfitte ,rimediate con Vivien Harris,Pernell Whitaker e Kostantin Tszyu (sempre in palio un titolo mondiale) ed un pari tecnico per reciproche ferite con Ricardo Mayorga. Morale della storia, se non siete un vero campione con Hurtado non si vince!
Se capitate dalle parti di Osu nel Ghana (non dovrebbe essere tanto improbabile...), vi capiterà d'imbattervi in un ristorante dal nome familiare , "O sole mio" (Gennarino non ti commuovere...). E' gestito da una vecchia conoscenza dei tifosi italiani, Eddy Blay. Eddy che fu professionista in Italia sotto la guida dell'immenso Umberto Branchini, fu il primo africano a vincere una medaglia alle Olimpiadi (accadde a Tokyo, dove vinse il "bronzo" nei welter). Blay che ha 63 anni, ultimamente è angustiato, perchè dal National Museum è "sparita" la medaglia di bronzo olimpica e le due d'oro che vinse ai giochi del Commonwealth di Kingston (1964) e Perth (1966). "Vorrei che fossero restituite, per poterle mostrare ai miei nipotini", ha dichiarato l'ex campione! ( Ei Sig.ri Toniolo e Gordini ci pensate voi? )

Sempre a Tokyo, la conquista della prima medaglia olimpica africana, fu seguita dopo pochi minuti da quella conseguita da Nojeem Mayegun (Nigeria), che vinse il "bronzo" nei superwelter! Mayegun che da ragazzino ebbe seri problemi alla deambulazione (non riusciva a camminare! Scusate queste precisazioni, ma abbiamo la "missione" di far capire le cose a quel "famoso" signore...), passo' professionista e si stabilì in Austria, dove divenne un beniamino dei tifosi locali. Il destino però era ancora in agguato, sotto forma di problemi alla vista! Poco dopo il suo ultimo match, perso contro Domenico Tiberia, mentre tornava in albergo, si ritrovò completamente cieco! Non si è mai capito per quale causa. Fu aiutato però dai tifosi austriaci e sostenuto dalla locale comunità mussulmana. Trovò lavoro nella locale azienda delle acque ed adesso, dopo 29 anni, è tornato definitivamente in Nigeria a godersi la pensione.
Sempre a proposito di pugili ghanesi,"il professor" Azumah Nelson, ex grande campione WBC dei pesi superpiuma, molto impegnato nel sociale, parteciperà alla marcia "Camminare contro la Polio", organizzata da un'associazione non governativa.
Nella sua performance Azumah sarà accompagnata da Shaidi Buari, miss Ghana!
A questo punto sarete curiosi di sapere chi è stato a vincere la prima medaglia d'oro olimpica per l'Africa? (Gennarino, non fare il disfattista, non è vero che non gliene frega niente!). Fu Robert Wangila, peso welter keniano nel 1988! Soddisfatti? (Capperi,ma allora aveva ragione Gennarino...).
Un pò di brutte notizie. Paul Weir ,inglese,ex campione WBO dei pesi paglia e minimosca, è stato condannato a 2 anni e 6 mesi di carcere per sospetta appartenenza ad un organizzazione dedita allo spaccio di cannabis. Mark Krence, peso massimo inglese, recentemente sconfitto da Audley Harrison , è stato condannato a 100 ore di lavoro nei servizi sociali ed al pagamento di 100 sterline di multa piu' 70 di spese processuali, per aver picchiato l'ex convivente che non gli faceva vedere i figli.
"La prossima volta che ci riprovi finisci dritto dentro!" gli ha detto il giudice.
Stava per finire in rissa la conferenza di presentazione del mondiale dei pesi medi tra Bernard Hopkins e William Joppy. Mentre Joppy parlava,dopo aver educatamente aspettato il suo turno,è stato villanamente e ripetutamente interrotto da Hopkins (che ha un caratteraccio...), che lo ha invitato a scommettere 25.000 dollari della borsa contro 50.000 dei suoi sull'esito del loro match. Joppy ha perso la pazienza e lo ha investito con il lancio del contenuto di un bicchiere che aveva a portata di mano. C'è voluta tutta la prestanza fisica dell'ex campione mondiale dei pesi massimi Hasim Rahaman, presente alla conferenza, per calmare gli animi! Hopkins ha sentenziato: " è solo un idiota!". Hopkins,che è un bel provocatore, si rese protagonista di un episodio intollerante,allorquando alla fine del match vittorioso con Felix Trinidad, tornando negli spogliatoi, strappò dalle mani di alcuni tifosi portoricani la loro bandiera e la buttò per terra. Fu costretto a lasciare lo stadio sotto scorta armata!
La federazione pugilistica inglese professionistica, ha premiato Johnny Watson, che rimase paralizzato dopo un match con Chris Eunbank, per la sua partecipazione alla maratona di Manchester. E' incredibile! Dopo il match, i dottori che lo visitarono, avevano sentenziato che non sarebbe piu' riuscito a camminare! Ha commentato entusiasta il presidente.
Continua a far notizia la riunione di Curacao dove Richel Hersisia ha battuto Zoltan Petrany per kot al primo round. Olaf Schroeder ,manager olandese del pugile,ha dichiarato che due giorni prima del match,l'organizzatore locale gli aveva detto di non avere piu' notizie dell'avversario originale,il giamaicano Huriah Grant. Schroeder ha contattato il suo amico ungherese Racz,che ha spedito un allenatore insieme a Petrany per prendere il primo aereo disponibile e raggiungere Curacao. Dopo aver aspettato anche 5 ore nei piu' disparati aeroporti dall'Ungheria alle Antille Olandesi,sono arrivati quasi alla vigilia del match. Finito il combattimento(si fa per dire...),hanno avuto l'amara sorpresa di constatare che l'organizzatore era sparito! Schroeder,si è sobbarcato il prezzo anche delle spese alberghiere dei magiari ed ha pagato anche il viaggio di ritorno. Per la borsa se ne parlerà in seguito,dopo aver denunciato l'accaduto alla federazione olandese. "E' incredibile quello che è successo!" , ha esclamato Schroeder ," Avevo già lavorato con questo organizzatore ed era filato tutto liscio,non so cosa possa essere accaduto!".
Grande boxe il 6 dicembre! Al Madison Square Garden, si affrontano i pesi massimi Vitaly Klitschko ed il canadese Kirk Johnson, la nuova "speranza bianca ",il siculo-americano Baby Joe Mesi e il pericoloso Monte "La montagna" Barrett. Nello stesso giorno in Portorico al Ruben Rodriguez Coliseum, titolo mondiale WBA dei pesi mosca tra il detentore Eric Morel e l'imbattuto sfidante Lorenzo Parra. A seguire Ivan Calderon campione WBO dei pesi paglia contro il connazionale Alex Sanchez e il nuovo talento Miguel Cotto contro l'imbattuto messicano Arturo Morales. Commento. Che peccato! Se lo avessero saputo avrebbero mandato i commissari di riunione di queste due riunioni allo stage di Catelgandolfo per commissari di riunione di Grandi Eventi! Probabilmente avrebbero imparato ad andare ...in canoa!
Nelle nostre scorribande in paesi pugilisticamente poco rappresentati,grazie al giornalista americano Eric Armit (è azionista di una compagnia aerea e viaggia in tutto il mondo per assistere a matches di pugilato!) , abbiamo apprezzato la performance della giovane promessa paraguayana Mario "Huracan"Lopez, che ha battuto Cesar Ocampo ad Asuncion per ko al 1° round. Lopez che ha 21 anni detiene le corone nazionali dei superleggeri e welters.
Tenetevi forte ed apprezzate la fantasia di certi organizzatori! Per il titolo Universal Boxing Council Inter American dei pesi medi (Pataponfete!), il peso medio di origine giordana Moahammad Said ha battuto a San Paolo do Brazil per kot alla 3^ ripresa il colombiano Cesar Pedrahita! Sono aperte le sfide....
Nel centro Commerciele di Cebu City (Filippine), è stata allestita una riunione pugilistica . Il fatto ha però provocato l'ira di alcune vecchiette che non potevano accedere, per la presenza dei pugili e del ring, ad un negozio di abbigliamento che effettuava delle interessanti "offerte speciali". Dimostrando un certo spirito combattivo,le vecchiette,vista l'inutilità della loro protesta "verbale", si sono armate di borsette ed hanno cominciato a colpire i pugili,mirando particolarmente alla testa. Il verdetto e' stato di no decision per mancanza degli arbitri!
In America, come ci ha ampiamente documentato una certa cinematografia hollywoodiana, è possibile fare causa a chiunque e per qualsiasi cosa. Bene, è la volta di Chuk Wepner, l'ex sfidante mondiale di Mohamed
Ali e ispiratore del film Rocky. Wepner ha intenzione di citare Sylvester Stallone per essersi fatto pubblicità con il suo nome nel promuovere i films di Rocky(????). A proposito, pare che sia in arrivo il sesto della interminabile serie!
A Szekszard (Ungheria), il peso leggero Laszlo Herczeg, che vanta l'unica sconfitta (ko al 4° round) ,inflita a Michele Delli Paoli, ha battuto ai punti in 4 rounds Mihaly Stan. Nei superwelter, semifinale del titolo ungherese, tra Laszlo Beranyi e Gyula Zabo. Ha vinto, cogliendo il suo 13° successo, Beranyi,che ha una sola sconfitta per kot alla 7^ ripresa, rimediata con Luca Messi per il titolo internazionale WBA.
In Francia a Saint Nazaire, il francese Hussain Bayram,ha conservato il titolo francese dei superwelter, battendo il coloured Jimmy Colas ai punti in 10 rounds. Per Bayram è stato il 16 successo su 17 matches, l'unica sconfitta gliel'ha inflitta proprio Colas (ai punti in 6 rounds). Colas che in precedenza aveva 8 vittorie, senza macchie, ha subito in questa occasione la prima sconfitta. La bella s'impone. Il match ha avuto un tema tattico, imperniato sull'attacco lento ma costante di Colas, che non è stato in grado però di forzare il ritmo nei momenti topici del match. Bayram,dal canto suo, ha imbrigliato l'azione di Colas, replicando con bei colpi nei momenti di "pausa" del rivale, tenendo bene la distanza. Nel sottoclou, si è registrato il rientro di Federic Esther, che ormai combatte nei supermedi,che ha battuto il marsigliese Belahid Ahsan ai punti in 8 rounds, conseguendo il 13 successo su 14 matches (1 sconfitta controversa con Eliseo Nogueira).
A Cheyres (Svizzera), l'italo-svizzero James Fenu ha battuto ai punti in 12 rounds Mauricio Julio Puello (Columbia). Era in palio il titolo NBA internazionale dei pesi superpiuma.

utenti connessi in questa pagina: