Boxe Femminile By Manzoni

 

MARIA ROSARIA TABBUSO CAMPIONESSA EUROPEA PESI SUPERMOSCA
SOCIETA’ BOXE ROSANNA CONTI CAVINI


Roberto Ferri della Body Work di Roma con le sue allieve

Siamo andati a trovare le ragazze della palestra BodyWork in zona Bufalotta, abbiamo assistito alla loro lezione con Roberto, l'istruttore che ci ha detto:

"C'era una ragazza una volta, veniva sempre a vedere e mi ha chiesto se si poteva iscrivere. Piano piano sono venute altre ragazze. Bisogna venire in palestra ed assistere ad un po' di lezioni per avere un'idea di cosa sia il pugilato ed il pugilato femminile. le ragazze qui non si fanno male. Il rischio è Zero."

Ed ora la parola alle protagoniste !

Carola, 26 anni
"Faccio boxe da 3 anni. Prima facevo aerobica in questa palestra, poi ho visto la passione che metteva Roberto nell'insegnare pugilato ed ho cominciato, Adesso sono molto soddisfatta."

A questo pregiudizio secondo cui la boxe sarebbe uno sport solo maschile, come rispondi ?

"Non credo che sia uno sport maschile. Il fatto che si faccia a cazzotti non vuol dire che sia solo per uomini, anzi, forse serve anche a noi per la difesa".

Ora va abbastanza di moda parlarne.

"Per quanto mi riguarda, e parlo anche per le ragazze che stanno qui con me, non è nato come una moda. facciamo Boxe perché ci piace, ci crediamo e crediamo in Roberto".

Valeria, 23 anni
"Avevo sentito parlare della boxe femminile, così mi sono incuriosita ed ho iniziato. E' uno sport che mi piace ed ho intenzione di continuare".

Quanto vi allenate ?

"Personalmente 3 volte alla settimana, per un'ora, un'ora e un quarto. Poi dipende dalla possibilità e disponibilità di tempo".

Perchè molti pensano che il pugilato sia uno sport maschile ?
"E' una cosa che ha imposto la società, perchè si pensa sempre alla boxe come una cosa maschile, questa è una ragione per cui la donna non ci aveva mai provato. Adesso che per noi è più facile, ci sono più possibilità,è ovvio che lo possono fare sia uomini che donne. Certo, chiaramente la potenza...alcune cose, sono diverse, ma dipendono dalla struttura fisica."

In famiglia sono rimasti stupiti quando hai detto che volevi fare boxe ?
"Beh...quando l'ho detto a mio padre mi ha detto "mai avrei pensato che mia figlia avrebbe fatto pugilato!". Ma adesso sono contenti. A loro piace l'idea che vado a sperimentare, che faccio una cosa un po' fuori dal normale. Che poi "normale" è relativo, per me è una cosa normalissima. L'allenamento è completo e abbastanza duro, ottimo per mantenersi in forma. Serve anche per sfogare la rabbia della giornata !".


Dilettanti News

Dure dichiarazioni,sono state rese da Jim Robertson, team leader della squadra giovanile scozzese, al settimanale “Boxing News”.

Robertson si e’ scagliato contro la “giuria italiana” ,che recentemente a Salerno,

ha assegnato la vittoria a Luca Melis (54 kg) nei confronti del britannico David Appleby. Robertson , ha spiegato che dopo il match, l’allenatore italiano Domenico Brillantino, si e’ recato nello spogliatoio del pugile britannico, consegnadogli la medaglia d’oro del vincitore,accompagnando il gesto con le parole : “ e’ tua, perché il match lo avevi vinto tu!”. Robertson ,da parte sua, ha invitato Brillantino a non utilizzare mai piu’ i giudici di quel match. Il team leader scozzese, si e’ anche dichiarato dispiaciuto per la conclusione del match tra Spampinato (superleggeri) e Bilans, terminato con il ricovero in ospedale dell’italiano,ma si e’ detto anche tranquillizzato, dall’aver saputo in seguito, che tutto si era risolto per il meglio.

Il confronto ha visto anche le vittorie di Ryan Brolly (60 kg) su Giuseppe Russo,del foggiano DeMita su Ellis nei 51 kg e di Ambrosoli su Warner (81kg.). Bravo Domenico un gesto d’altri tempi.

Campionati del mondo a Bangkok.

Ormai si sa tutto della rapida conclusione della partecipazione italiana.

“Disastrosa trasferta” e’ stata la definizione data dal “Corriere dello Sport”.

Eppure stavolta avevamo l’ “uomo nella stanza dei bottoni”,come era stato definito enfaticamente dal nostro presidente, il capo della delegazione italiana.

Deve aver sbagliato stanza oppure non ha trovato i… bottoni.

Malgrado il suo frenetico presenzialismo a Cuba,a Bucarest, in Thailandia,ed in altre amene localita’, dove l’AIBA lo invita, ( ma chi paga i suoi viaggi ) aveva destato molte aspettative.

Bisognerebbe chiedere istruzioni al settore femminile, su come si vince senza “uomini nelle stanze dei bottoni”.

Hanno invece funzionato, gli uomini nella stanza dei bottoni di alcune nazioni! Non sono mancati infatti i verdetti “discutibili”, come riferiscono le cronache.

Il cubano Guillermo Rigondeaux ,campione olimpico dei pesi gallo,e’ stato sconfitto per 16 a 13 da Agasi Mamedov ,un ex turco ( una volta si chiamava Agasi Agaguloglu), che ora combatte per l’Azerbaijan del neo presidente e vice-presidente delle commissioni europee e mondiali degli arbitri (questo si, che ci sa fare con i bottoni…). Mamedov ha vinto poi il titolo nella sua categoria (segno del destino?).

L’egiziano Amhed Ismail ,connazionale del presidente della commissione mondiale degli arbitri( altro esperto con i bottoni ), si e’ visto assegnare una vittoria per squalifica alla 3^ ripresa su Batmunk.

Il verdetto favorevole al russo Serguei Kazakov, ha scatenato le proteste del pubblico tailandese,che non vedeva assegnati i numerosi colpi del pugile locale Suban Sensing. Anche Kazakov ha vinto il titolo,un altro predestinato….

La vittoria del thailandese Somjit Jongjohor,che ha battuto per 23 a 22 negli ultimi secondi,il cubano Yudenis Gamboa,dopo che questi aveva sempre condotto il match.

Ancora un predestinato…

Tralasciamo altri esempi, che confermano il condizionamento, esercitato da certe “cariche” e certe federazioni ,sulla categoria degli arbitri-giudici. Quello che ancora ci sorprende, e’ la presenza degli addetti ai lavori nel sorteggio arbitrale! E’ così difficile, impiegare un fanciullo, estraneo alle vicende pugilistiche,per tirare fuori i bussolotti dall’urna,con i nomi degli arbitri?

Certe volte i rimedi piu’ semplici sono i piu’ efficaci. Ma diamo alcuni cenni di cronaca sul grande avvenimento che precede le olimpiadi. Solito caos,per l’aberrante abitudine di far combattere i pugili su due rings “a vista”.

Numerose sono state le interruzioni da parte degli atleti che si fermavano al suono del gong dell’altro ring. La Russia si e’ classificata al primo posto con 3 medaglie d’oro e tre d’argento,mentre i cubani hanno piazzato sul podio piu’ alto Solis nei 91kg,Kindelan nei 60 ed hanno riconfermato nei 69 Aragon, che a Belfast aveva vinto nei welters. I francesi che pure hanno rinunciato a John Dovi, infortunato,hanno vinto la medaglia d’oro con Willy Blain,che e’ stato giudicato il miglior pugile del torneo.

Ricordiamo che Blain venne battuto per le qualificazioni olimpiche da Sven Paris.

Nei pesi mosca Jerome Thomas,fratello del campione europeo dei piuma Cyril,ha vinto la medaglia d’argento. Da sottolineare l’exploit del cinese Zou Shiming che ha conquistato la medaglia d’argento nei pesi minimosca. E’ la prima volta che la Cina vince una medaglia ai mondiali nel pugilato,ed era dal 1981 che un suo pugile non superava i quarti. Segnaliamo anche la vittoria di Povetkin,gia’ vincitore di Cammarelle allo Strandaja ,che ha battuto il cubano Carrion. Pensate che ai campionati russi di quest’anno era stato battuto da Lezin.

Prossimi mondiali in Danimarca,cosa nota da tempo, possiamo comprare altri

condizionatori…, Robe’ fa caldo!

64 kg. Marcos Maidana (Argentina) batte Brunet Zamora 43 a 35

69 kg. Manon Boonjamnong (Thailandia) batte Leonard Bundu RSCI 2° round

81 kg. Clemente Russo batte Stefan Bolint (Romania) 15 a 10

81 kg. Aripgadzhiev ( Bielorussia ) batte Clemente Russo 14 a 4

Visti i risultati delle ragazze…. ( senza l’uomo nella stanza dei bottoni ) ,

visti i risultati dei ragazzi…… ( con l’uomo nella stanza dei bottoni ) ,

Ci permettiamo di consigliare al Presidente Federale di domandare “all’uomo della stanza dei bottoni” , in quale stanza sia andato a finire, se ha schiacciato i bottoni giusti oppure ……… se è stato qualche altro uomo dei bottoni a schiacciare i bottoni giusti al posto suo ……. .

Ma siamo proprio sicuri che sia l’uomo giusto per schiacciare i bottoni dall’aspetto non si direbbe proprio.


meditate gente meditate

Incredibile! All’eta’ di 54 anni Gorge Foreman sta pensando ad un ritorno sul ring. “Mi sono sempre tenuto in forma ed allenato, e poi conta l’eta’ che mi sento dentro”ha detto l’ex campione del mondo. Immediatamente,alcuni “pensionati” si sono affrettati a sfidarlo,tra questi Scott Ledoux,che attualmente fa il commentatore televisivo. Scott ha 55 anni.

Per alcuni ex atleti “inquieti”,abbiamo invece altri che hanno da tempo trovato una loro collocazione. E’ il caso di James “spaccaossa” Smith ,che fa l’organizzatore in Carolina. Oppure Ricardo Lopez,che si e’ dato alla politica. Il messicano German Torres, che si stabili’ in Giappone, risiede ancora li’ e fa l’allenatore,cosi’ come Jerry Page, che recentemente abbiamo visto all’angolo di Dominick Guinn, nel vittorioso match contro Michael Grant.

Si chiama Enzo Maccarinelli,e’ un peso massimo gallese,di chiare origini italiane.

Ha 22 anni e recentemente ha battuto Bruce Scott per kot. alla 4^ ripresa. I suoi match sono molto spettacolari e gode di grande seguito tra i tifosi. Verrebbe volentieri in Italia a disputare qualche match.

Il 20 giugno a Les Vielles Forges,Cyril Bellanger ha conquistato il titolo internazionale dei pesi supermosca WBA,battendo per kot. alla 5^ ripresa l’algerino Toufik Tabi. Bellanger e’ il cugino di Julien Lorcy,mentre Tabi recentemente e’ stato battuto per ko alla 2^ ripresa da Simone Maludrottu.

Spettacolare e rarissimo doppio knock down alla prima ripresa, ad Albuquerque (New Mexico),nel match tra Alex Becerra e Heriberto Velasquez. Per la cronaca, Alex e’ stato il piu’ lento a riprendersi,ma si e’ imposto successivamente per kot. alla 4^ ripresa.

Prima pero’, aveva atterrato il suo avversario anche nella terza ripresa.

Ha sottoscritto un contratto da 270.000 dollari,borse escluse,con Bob Arum,il superwelter Jesus Ernie Gonzales ,18 anni. Gonzales che e’ stato definito, il miglior talento venuto dall’Arizona dopo Mike Carbajal ,era in predicato per rappresentare gli States alle prossime Olimpiadi,ma ha rinunciato alla chance, per “i giochi politici che ci sono nei dilettanti”.

Il mondiale tra Klitschko e Lewis e’ stato il primo dei pesi massimi,che si e’ svolto a Los Angeles dal 1958. In quella occasione ,si affrontarono Floyd Patterson e Roy Harris. Con grande sensibilita’,Lennox Lewis ha invitato ed ospitato alla manifestazione, il 70enne Harris,che attualmente vive in Texas.

Lettera aperta di Wayne Braithwaite al presidente della WBC,dopo l’ennesimo rinvio a data da destinarsi del suo match con Cantatore. Wayne chiede di nominare un altro sfidante e suggerisce il nome di Vassilij Jrov.


Sabato scorso a Leverkusen,grande riunione di boxe con ben 11 match.

Diamo alcuni risultati.Nei pesi massimi l’ukraino Alex Dimitrenko,ha battuto per kot alla 1^ ripresa Nino Fiumana. Nei pesi supermedi Mario Veit ha battuto ai punti in 8 rounds Antonio Brancalion. Per il titolo intercontinentale WBO dei mediomassimi,il forte ungherese Zsolt Erdei ha battuto Massimiliano Saiani per kot. alla 7^ ripresa.

Per il campionato europeo dei pesi mediomassimi,il croato Stipe Drews,recente vincitore di Silvio Branco,ha battuto il francese Kamel Hamrane,mentre nei pesi medi Adnan Catic alias Felix Sturm,ha battuto ai punti l’uruguaiano Roberto Vecchio per il titolo intercontinentale dei pesi medi.

A Glasgow,nella riunione in cui Scott Harrison e’ stato sconfitto con decisione controversa da Manuel Medina per il titolo dei supergallo WBO,il “sentitissimo” match per il titolo britannico,tra gli imbattuti superpiuma Willie Limond ed Alex Arthur,si e’ concluso con la vittoria di quest’ultimo per kot. alla 8^ ripresa.

Ad Agua Caliente (California),il sosia di Mike Tyson,Cliff Couser,e’ stato squalificato alla prima ripresa nel match che lo vedeva opposto a Malcom Tann.

Couser, che si era lamentato per dei colpi di Tann dietro la nuca,ha afferrato il suo rivale,sbattendolo al tappeto e tenendolgi la faccia con i guantoni. Solo l’intervento dei poliziotti privati ,presenti alla riunione, e’ riuscito a “liberare” Tann.

News Flah

In occasione del Consiglio Federale del 24 maggio u.s., il Presidente Federale Falcinelli, coadiuvato dal Rag. Roberto Rea , dopo aver verificato la validità della riunione in conformità dell’art. 26 punto 4 dello statuto federale ha comunicato a tutti i componenti del Consiglio Federale presenti ( erano assenti i soli Consiglieri Katia Bellillo e Roberto Bardini ) che :

L’amministratore Delegato del C.O.N.I. S.P.A. Dott. Raffaele Pagnozzi ha comunicato che nel corso dell’esercizio 2003 la F.P.I. fruirà di una integrazione di bilancio di Euro 464.800,00 (pari a Lire 899.978.296) da destinare allo sviluppo della promozione della pratica sportiva giovanile, all’attività agonistica nazionale ed internazionale ed alla preparazione Olimpica.

Come saranno impiegati?

Boxe Mercato : Pietro Aurino ha chiesto la rescissione di contratto che lo lega alla società Boxino Cotena & Oliva Group , probabilmente dietro c’è una grossa società del nord ( io lo so ma non ve lo dico ) , il presidente della società campana ha chiesto alla F.P.I. di aiutarlo a fissare il valore del pugile per facilitarne il trasferimento.

Visto che Del Piero, Totti, Nesta e Vieri valgono più di 20 milioni di Euro, tra qualche mese sapremo dalla F.P.I. ( Qui ho dei grossi dubbi ) quale è il valore di un atleta del calibro di Aurino , quali sono stati i parametri per stabilire il valore assegnato, e , logicamente chi sono stati gli artefici.

Speriamo solo che non venga fatta un’ulteriore Commissione sennò saranno costretti a chiamarla:

COM.PARE. PI.A. E V.A.I.

COMmissione PAREre Pietro Aurino E Valore Atleti Italiani

Per le altre dovrete aspettare mercoledì prossimo
Nel frattempo grazie per l’attenzione g.m. & d.d.
e

meditate gente meditate

Vogliamo il tuo parere clicca sotto

IMPORTANTISSIMA La tua OPINIONE

Forum

Per tutti i testi pubblicati sarà assunta la responsabilità dell'autore.Le opinioni e conclusionicontenute negli articoli sono quelle dell'autore e non riflettono necessariamente quelle dell'editore.

 

utenti connessi in questa pagina: